Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Determinazione, difesa e cuore, la The Supporter Jesi batte Rieti e allunga la serie playoff

Gara da incorniciare per l’Aurora che lotta su ogni pallone, avendo la meglio sulla Real Sebastiani. Fra due giorni, domenica 23 maggio, si torna al PalaTriccoli per gara4

The Supporter Jesi - Real Sebastiani Rieti

JESI – C’era solo un risultato utile, la vittoria. E la The Supporter Jesi lo ha ottenuto, aggiudicandosi gara 3 dei playoff contro la Real Sebastiani Rieti e allungando la serie. Domenica 23 maggio si torna al Palatriccoli per la quarta “puntata”, sul 2-1 per i laziali.

Aurora in campo Giacchè, Giampieri, Magrini, Ferraro, Quarisa. Dall’altra parte, Basile, Traini, Drigo, Ndoja, Paci. Primi canestri per l’ex Paci, dalla lunetta e in gancio. Rispondono Quarisa in appoggio e Ferraro dalla media distanza. Ma i laziali premono sull’acceleratore e riescono subito a portarsi avanti di dieci lunghezze, costringendo coach Marcello Ghizzinardi a chiamare timeout. Paci sigla altri due punti al rientro in campo, ma Ferraro dall’arco e Giacchè in arresto e tiro restituiscono un po’ di coraggio agli arancioblu, obbligando stavolta il coach ospite Alex Righetti a far rifiatare i suoi.

Parte molto bene Jesi nel secondo quarto, alzando l’intensità difensiva. Sale in cattedra Giacchè con un paio di canestri che strappano gli applausi dei pochi presenti in tribuna. La partita è in equilibrio. Paci è un fattore per i suoi, e una spina nel fianco per Magrini e compagni. Non manca il nervosismo, preventivabile ai playoff, con annessi contatti al limite. Il primo tempo si conclude con la Real Sebastiani avanti di uno.

Si ricomincia dopo la pausa lunga e anche Paci riprende il suo personale show sotto le plance. È in serata di grazia. Rieti allunga di nuovo ed in un batter d’occhio si ritrova a +10. È il momento topico del match, la The Supporter sa di non poter mollare. E non lo fa, riportandosi sotto, nonostante il divario tecnico e fisico, sospinta dagli encomiabili ragazzi della curva che incitano ininterrottamente la squadra dall’esterno del palazzetto. Un plauso a loro, che non hanno mai fatto mancare il supporto, seppur dietro alle vetrate dell’impianto di via Tabano.

Ultimo quarto da giocare. Un punto fra le due compagini. Magrini sigla immediatamente il sorpasso, la Real Sebastiani non ci sta e fa valere il maggiore peso dentro l’area. L’Aurora scarica sul parquet le ultime forze, commettendo tanti errori. Tenta il tutto per tutto per restare attaccata agli avversari. Non è facile. A 3′ dal suono della sirena, il tabellone dice 59-63. Sullo scarico, Giampieri piazza la tripla che scuote il palas. Valentini sigla il sorpasso dalla lunetta (64-63). Un minuto e mezzo di sofferenza. Paci, sempre dal tiro libero, riporta avanti i suoi. Quindi la bomba di Magrini, bellissima. 67-65, 15 secondi da giocare. Traini in lunetta li piazza entrambi. Parità. Palla in mano a Jesi. Magrini in penetrazione subisce fallo. È in lunetta. Il primo va. Il secondo no, volutamente. Si va a gara 4 al PalaTriccoli.

The Supporter Jesi – Real Sebastiani Rieti: 68-67 (14-19, 32-33, 51-52)

The Supporter Jesi: Mattia Magrini 17 (1/5, 3/7), Massimiliano Ferraro 14 (3/4, 2/4), Noah Giacche’ 12 (2/4, 2/7), Daniele Cocco 12 (5/10, 0/0), Fabio Giampieri 9 (1/3, 1/6), Andrea Quarisa 2 (1/4, 0/0), Antonio Valentini 2 (0/0, 0/1), Alex Ginesi 0 (0/0, 0/0), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Mario Mancini 0 (0/0, 0/0), Rezart Memed 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 20 3 + 17 (Massimiliano Ferraro 5) – Assist: 10 (Mattia Magrini 7)

Real Sebastiani Rieti: Paolo Paci 18 (7/8, 0/0), Andrea Traini 12 (3/8, 1/4), Klaudio Ndoja 12 (4/9, 1/5), Marco Di pizzo 11 (4/5, 0/0), Lorenzo Panzini 6 (3/3, 0/1), Enzo Cena 5 (1/1, 1/2), Giuseppe nicolò Basile 3 (0/0, 1/3), Mathias Drigo 0 (0/0, 0/3), Vincenzo Provenzani 0 (0/0, 0/0), Eric Visentin 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 34 2 + 32 (Klaudio Ndoja, Marco Di pizzo, Enzo Cena 7) – Assist: 8 (Andrea Traini 4)