Termoforgia, firmato Rayvonte Rice

Il colpo di mercato, che porta all'Aurora Jesi uno dei migliori stranieri della scorsa stagione, conferma l'impegno per mantenere la serie A2. L’amministratore unico Altero Lardinelli: «intenzione della società fare di tutto per centrare la salvezza»

Rayvonte Rice con la maglia di Ravenna al Palatriccoli di Jesi (Coppa Italia 2018)

JESI – Fumata bianca per il nuovo, ed atteso, statunitense della Termoforgia Jesi. Firmato Rayvonte Rice, uno dei migliori stranieri della scorsa stagione in serie A2, che conferma la volontà della società di fare di tutto per centrare il proprio obiettivo di stagione e dare concretezza alle proprie ambizioni di mantenimento della serie A2.

La prestante guardia-ala, classe 1992, ha iniziato la stagione in Iran con la casacca del P. Bandar Iman per poi trasferirsi in Messico al Soles de Mexicali in LNBP, esperienza quest’ultima chiusa tre settimane fa. È il giocatore che lo scorso anno, nel match decisivo per l’accesso ai playoff contro Ravenna, ha sbagliato di un soffio l’ultimo tiro all’Ubi Banca Sport Center, che tutto il palas aveva dato per realizzato.

Il giocatore, 193 cm per 104 kg, aggiungerà fisicità e leadership ad un quintetto chiamato ad un pronto riscatto dopo l’ultimo negativo periodo di stagione. Nato a Champaign e cresciuto in college prima a Drake University e poi ad Illinois, Rice vanta una summer league a Chicago prima dell’arrivo in Italia, casacca Tezenis Verona, nella stagione 2015/16 chiusa con 13,6 pt di media in 27 gare. Ottimo tiratore, con eccellenti doti in penetrazione e a rimbalzo, ha chiuso la scorsa stagione a Ravenna dopo l’esperienza francese, stagione 206/17 con Aix Maurienne.

«Ringrazio i soci per la disponibilità a questo ulteriore sforzo e Federico Ligi per essere riuscito a portare a Jesi un giocatore di assoluto valore – commenta l’amministratore unico, Altero Lardinelli – che ci sará utilissimo in questo rush finale di stagione. Era intenzione della società fare di tutto per centrare la salvezza e credo che la firma di Rayvonte Rice lo testimoni».

Assolte le necessarie pratiche burocratiche, Rice arriverà a Jesi ad inizio della settimana prossima e debutterà da ex di turno nel match del prossimo 17 marzo a Verona. Vestirà la casacca numero 24. Potranno scendere solo due extracomunitari in campo quindi, di volta in volta, il coach Damiano Cagnazzo sceglierà chi mettere in rosa fra Dillard, Knowles e appunto Rice.