Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Aurora Jesi vittoriosa nel derby contro Porto Sant’Elpidio

Gli arancioblu di coach Ghizzinardi battono il fanalino di coda all'Ubi Banca Sport Center, non senza fatica. Magrini mette a referto 28 punti

Aurora Jesi - Porto Sant'Elpidio

JESI – Torna al successo l’Aurora Jesi. Nel derby contro Porto Sant’Elpidio, all’Ubi Banca Sport Center, si “vendica” della sconfitta contro i cugini di Fabriano e batte il fanalino di coda del campionato, non senza sudare. Finisce 76-68.

Partenza da film dell’orrore per gli arancioblu, annichiliti dagli ospiti. Manca il capitano Riccardo Casagrande causa infortunio (recuperato Micevic), ma ciò non giustifica l’avvio assolutamente inconcepibile degli uomini di coach Marcello Ghizzinardi, sotto anche di 13 punti. L’ex Borsato, a differenza degli jesini, è invece carico e infila alcuni pregevoli canestri. A fine primo quarto, dopo svariati mugugni, i padroni di casa “entrano finalmente in campo” e recuperano quasi tutto il gap.

Micevic detta legge, ma gli elpidiensi, guidati da Sirakov e dal solito Borsato, non mollano un centimetro, e si procede punto a punto. Diversi gli errori di Jesi in attacco, non tanto in termini percentuali quanto per le scelte di tiro a volte forzate e “fuori ritmo”. È Magrini a regalare il vantaggio ai suoi allo scadere del secondo parziale.

L’Aurora, al rientro sul parquet, prova a spingere sull’acceleratore, ma Porto Sant’Elpidio non si lascia intimidire e resta appiccicata ai padroni di casa. Che ritentano, comunque, a guadagnare un po’ di margine grazie al talento di Magrini e alla buona difesa. Menzione speciale per il giovane Giacchè, ormai una certezza fra gli jesini.

L’ultimo quarto si apre con gli arancioblu avanti di 9 lunghezze, che aumentano dopo poche azioni. Magrini è l’assoluto mattatore del match con i suoi 28 punti. Il risultato è in cascina. Finisce così il derby.

Prossima partita a Teramo per Jesi, mentre Porto Sant’Elpidio attende Faenza fra le mura amiche.

Aurora Jesi – Porto Sant’Elpidio: 76-68 (23-24, 40-37, 62-53)

Spettatori: 1020