La “sicurezza” rivoluziona i dipendenti della Sta 2000 di Castelplanio

Grande partecipazione per l'evento organizzato, di recente, dall'azienda specializzata nella lavorazione dei metalli e dalla collegata AST srl di Staffolo per sensibilizzare, informare e prevenire gli incidenti sui luoghi di lavoro. Prossimo appuntamento su queste tematiche al teatro Pergolesi di Jesi

Da sinistra, Giordano Guidi (socio STA 2000), Michele Montecchiani (direttore Confapi Marche), Alessandro Nanni (ideatore Play Sicurezza)

CASTELPLANIO – Grande partecipazione per “Sicurezza in Festa”, l’evento organizzato dalle aziende STA 2000 di Castelplanio, specializzata nella lavorazione dei metalli, e la collegata AST srl di Staffolo che stampa, salda e assembla componenti meccanici. Due aziende che credono fortemente nei valori della sicurezza tanto da superare il vecchio paradigma del “tanto è un obbligo di legge che dobbiamo rispettare” e trasformarlo in valore, condivisione e crescita.

Volano di questa trasformazione è sicuramente Play Sicurezza, il metodo innovativo di erogazione della formazione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro ideato da Alessandro Nanni, che in poco più di due anni ha cambiato radicalmente il modo di comunicare la sicurezza in azienda.

Play Sicurezza è basato su corsi frontali che usano tecniche emotive di coinvolgimento e rendono la formazione divertente ed efficace. Il metodo sviluppato, affinato e testato a lungo, è costruito e articolato sulla base di principi di Neuroscienze e Andragogia (teoria dell’apprendimento e educazione degli adulti) che consentono evidenti e proficui risultati ai lavoratori, ai dirigenti, ai preposti, ai responsabili del servizio prevenzione e protezione delle aziende.

L’angolo della Croce Rossa

I risultati? In due anni le aziende hanno avuto un drastico calo degli infortuni sul lavoro e una rivoluzione dei comportamenti sui luoghi di lavoro tanto che i lavoratori, d’accordo con i titolari, per dimostrare il loro entusiasmo hanno proposto di organizzare “Sicurezza in Festa“. Una giornata dove si sono ritrovati in compagnia delle loro famiglie, colleghi e conoscenti, per partecipare insieme ad un percorso che coinvolge l’aspetto emozionale e non convenzionale.

Safety Restaurant

«Il percorso è composto da cinque tappe – spiega uno dei soci Giordano Guidi – dove vengono trattati diversi aspetti della sicurezza. Abbiamo l’angolo dei video multimediali, quello della Croce Rossa dove si illustrano le pratiche di soccorso, utile in azienda ma anche a casa, abbiamo l’angolo delle idee dove tutte le proposte scritte vanno a finire in un grande cartellone per poi accedere all’angolo Safety Restaurant dove si è trattato il tema della sicurezza in auto».

Molto apprezzato dagli addetti ai lavori ma sopratutto anche da chi non conosceva questa realtà, il tour guidato all’interno dell’azienda dove i partecipanti erano chiamati ad indovinare il giusto Dispositivo di Protezione in funzione dell’area di lavoro.

I titolari della STA 2000

Ai presenti sono state regalate e fatte indossare le magliette arancioni con scritto “Sicurezza è vita”, uguali per tutti, per sottolineare che quando si parla di sicurezza non ci sono gerarchie ma tutti dobbiamo essere sullo stesso piano se si tratta di aiutare il prossimo. La giornata si è conclusa con un buffet offerto dalle aziende e con un concerto rock suonato dalla band di uno degli operai.

 

Da non perdere il prossimo appuntamento targato Play Sicurezza che si terrà il 24 maggio al Teatro Pergolesi di Jesi. Per info www.sicurezzainfinita.it