Croce Gialla Chiaravalle, 50 anni di servizio da festeggiare

Sabato 18 maggio in Piazza Risorgimento la celebrazione con il Presidente di Anpas Nazionale Fabrizio Pregliasco, soci storici, rappresentanti delle amministrazioni comunali, flash mob dei bimbi, mostre e una nuova ambulanza. «Pronti per l'emergenza e il quotidiano, c'è bisogno di tutti»

I volontari della Croce Gialla di Chiaravalle
I volontari della Croce Gialla di Chiaravalle

CHIARAVALLE – Duecentosettanta mila servizi e 8 milioni e 700 mila chilometri percorsi, da quel 1 marzo 1969, quando si partì con una sola ambulanza, all’inizio di questo 2019, quando sono oramai dodici i mezzi che affrontano le 2 mila e 900 emergenze all’anno di media sul territorio di riferimento: la Croce Gialla di Chiaravalle compie 50 anni e li festeggia al meglio, sabato prossimo 18 maggio, con una grande festa in Piazza Risorgimento.

Croce Gialla di Chiaravalle, il programma della festa

Un grande evento, che segue la riuscitissima manifestazione dell’Open Day, che ha visto coinvolti 300 bambini in attività ludiche finalizzate all’apprendimento delle prime tecniche di soccorso, e che in questi giorni, grazie alla disponibilità dei negozianti del centro commerciale naturale, vede molte vetrine di Chiaravalle addobbate con immagini storiche dell’Associazione.

«Una storia affasciante- ricorda il presidente della Croce Gialla di Chiaravalle, Francesco Pellegrini– che in queste settimane ho avuto modo di ripercorrere rivedendo, non senza emozione, tanti documenti ufficiali accumulati negli anni. Una storia che parte dal 1968, con le prime sottoscrizioni e la lotteria della raccolta di fondi per l’acquisto dell’ambulanza numero uno, e che inizia ufficialmente il 1 marzo del 1969, anche se abbiamo deciso di festeggiare il cinquantenario con la grande giornata del 18 maggio. Oggi sono dodici le ambulanze della Croce Gialla, che coprono sulle 24 ore l’emergenza sui territori di Chiaravalle, Monte San Vito e Camerata, con l’automedica a copertura delle 12 ore dell’emergenza notturna. Ci saranno, per la cerimonia, anche il Presidente di Anpas Nazionale Fabrizio Pregliasco, i rappresentanti delle tre amministrazioni comunali coinvolte, il socio fondatore e il segretario di allora Massimo Ceccarelli e Michele Mancini. Arriveranno rappresentanze delle consorelle sul territorio e delle realtà del resto d’Italia con cui siamo gemellati».

Una attività capillare, che va dall’emergenza più drammatica al servizio quotidiano, resa possibile «da offerte e generosità delle persone che riconoscono importanza e rilievo del ruolo che svolgiamo, spiega Pellegrini- e dal fondamentale supporto del 5 per mille che lo scorso anno ci ha permesso l’acquisto di un pullmino per il trasporto di persone con disabilità. Ci sono poi i rimborsi spese dell’Asur che sono però per un certo verso un tasto dolente: ad oggi, siamo ancora in attesa del completo recupero delle spettanze per gli anni fra il 2013 e il 2016».

Fanno parte dell’associazione «250 soci e circa 130 volontari attivi. Ciò che mi preme far capire è che tanto è vasto il raggio delle attività che svolgiamo che c’è davvero bisogno e posto per tutti. Non solo del personale più specializzato e più altamente formato, come per il servizio 118, ma anche di chi più semplicemente può mettere a disposizione qualche ora a settimana, magari per accompagnare un utente ad una visita».

Croce Gialla di Chiaravalle, vetrine in festa

Sabato 18 alle 16 è previsto il raduno delle Consorelle Anpas e il raduno Auto d’Epoca a cura del Moto Club Chiaravalle “Silvano Rocchetti”. Alle 17,30 i bambini di Chiaravalle faranno un bel regalo ai volontari esibendosi in un flash mob. Seguirà la cerimonia vera e propria alla presenza del Presidente di Anpas Nazionale Fabrizio Pregliasco e delle autorità locali. Nello stesso pomeriggio verrà inaugurata una nuova ambulanza destinata al servizio di emergenza acquistata grazie alle offerte dei cittadini, ai proventi del 5 per mille devoluto alla associazione e al contributo di tutti i volontari e in particolare grazie ad una generosa offerta proveniente da due Soci “storici”. Verrà inaugurata la mostra fotografica curata dal milite Mario Marcosignori e da Maurizio Testaferri che ripercorre tramite 50 immagini salienti la storia della associazione e dei volontari. La mostra potrà essere visitata nei giorni a seguire nella galleria Matteotti. La festa si concluderà con il tradizionale “giro in sirena” nei territori di Chiaravalle, Monte San Vito e Camerata a cui la Croce Gialla di Chiaravalle garantisce il servizio di emergenza e di trasporto sanitario.