Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

I ricordi dei “pianellari”: a Pianello Vallesina una serata per celebrare i vecchi tempi

"Come eravamo" è il titolo dell'evento organizzato domani 18 novembre alle 17,30 alla Sala Polivalente per rievocare volti e paesaggi del secolo scorso

Il centro storico di Monte Roberto
Il centro storico di Monte Roberto

PIANELLO VALLESINA – Una serata per ricordare i tempi passati con fotografie e testimonianze. La Sala Polivalente di Pianello Vallesina ospita domani (18 novembre) alle 17.30, un’occasione per ricordare, attraverso la proiezione ed il commento di foto dei Pianellari, narrate dalla voce di Marisa Cardinali, sia come eravamo sia come appariva il nostro paese nel secolo scorso.

Assistere alla proiezione di vecchie fotografie, magari ingiallite dal tempo, sarà l’occasione per rievocare atmosfere lontane, sensazioni forse dimenticate, ricordarci di presenze remote e scomparse e, poi, via via, recuperare se stessi da ragazzi, adolescenti, adulti. Rivedremo volti cambiati nel tempo, si ricorderanno luoghi, persone, affetti, sentimenti, alcuni magari spenti del tutto, altri presenti e vivi. La serata ci darà l’occasione di porci qualche domanda come, ad esempio, se quelle nostre immagini, riviste a distanza di anni, ancora oggi ci appartengono oppure in quale misura quelle speranze, passioni, sentimenti, stimoli, che ci animavano un tempo, sono ancora nostri. «Una serata utile per raccontarci e capire chi siamo diventati. Una serata che, per certo, regalerà agli intervenuti un susseguirsi di ricordi ed emozioni» spiega Liviana Pettinelli, assessore alla cultura di Monte Roberto.

L’assessorato alla Cultura di Monte Roberto che, grazie al prezioso e cospicuo lavoro di ricerca, analisi e selezione delle foto portato avanti dai signori Ermanno Panfoli, Giuliana Merli, Marisa Cardinali, ha potuto proporre questo incontro, ringrazia tutti gli abitanti di Pianello Vallesina che, con il loro contributo fotografico, hanno resa possibile e mantengono viva la pagina Facebook “I Pianellari”, da cui sono state attinte le foto che, a buon diritto, possono essere considerate un vero e proprio cimelio di Pianello Vallesina, un patrimonio prezioso da non disperdere.