Moie, tutto pronto per la Fiera patronale

Torna lunedì 9 settembre l'appuntamento con la festa, 150 gli espositori da tutto il centro Italia fra le vie Manzoni, Trieste e Cavour. Una tradizione che data dal 1588 in occasione della ricorrenza della Madonna della Misericordia

La Fiera di Moie, foto gentilmente concessa da Daniele Guerro

MOIE DI MAIOLATI- Con i suoi circa 150 espositori da tutto il centro Italia e non solo, la Vallesina attende il ritorno, lunedì prossimo 9 settembre, dell’antica fiera patronale di Moie di Maiolati Spontini. Un appuntamento fra i più antichi, giunto alla 431esima edizione.

Dalle 7,30 alle 20 la fiera andrà in scena nelle centrali vie Manzoni, Trieste e Cavour, fino all’incrocio con via Papa Giovanni XXIII, con la merce più varia.

È domani, 8 settembre, che si celebra la festa patronale della Madonna della Misericordia, coronata dall’appuntamento con le bancarelle della Fiera. Una tradizione che data fin dal 1588 quando, ricorda l’appassionato cultore delle tradizioni locali Daniele Guerro, il Papa marchigiano Sisto V, in data 13 luglio concesse la fiera in cambio di 5000 Ducati d’oro da versare alla Camera Apostolica. «In cambio di questa consistente cifra- rievoca Guerro- la Fiera si sarebbe potuta svolgere – nel “Piano Santa Maria delle Moglie”- il 9 settembre e nei tre giorni successivi, libera ed esente da tasse. Anche nell’Ottocento la Fiera aveva mantenuto la sua importanza economica e sociale, infatti era presieduta dal Governatore Distrettuale e vedeva la presenza dell’intera locale Magistratura. I dati che maggiormente stupiscono riguardano il numero dei visitatori, stimati, in alcuni documenti, fino a diciassettemila». Dal 1834 la Fiera si ridusse al solo giorno del 9 settembre.

In questi stessi giorni si avvia anche a conclusione in piazza Kennedy, proprio il 9 settembre, la kermesse dalla Festa della Pallavolo organizzata dalla Pallavolo Moie.