Jesi, muro pericolante allo stadio Carotti

Questa mattina, 11 novembre, sono intervenuti vigili del fuoco e una pattuglia della Polizia Locale per transennare con nastri e indicare il divieto di avvicinarsi a una porzione della cinta della struttura sul lato dell’antistadio confinante con i cortili delle abitazioni di via Gianandrea

Lo stadio Carotti

JESI – Allo stadio Carotti di pericolante non c’è solo la pessima posizione di classifica della Jesina. Questa mattina, 11 novembre, nell’impianto di viale Cavallotti sono intervenuti vigili del fuoco e una pattuglia della Polizia Locale, per transennare con nastri e indicare il divieto di avvicinarsi a una porzione del muro di cinta della struttura.

Ad essere a rischio è una parte del muro che circonda il Carotti sul lato dell’antistadio, nella parte confinante con i cortili, privati, delle abitazioni di via Gianandrea. Anche ai proprietari di queste ultime interessate sarebbe stato indicato di evitare di sostare o di lasciare materiali nei pressi del muro in questione.

 

Non si tratterebbe di alcunché di troppo preoccupante, rassicurano dagli uffici comunali: «La situazione era già nota e monitorata- si spiega da piazza Indipendenza- si è ora deciso precauzionalmente di procedere a recintare una porzione del muro, in attesa di decidere su futuri interventi». Interessato qualche metro della costruzione che delimita l’area dell’impianto a sud.