Jesi, ai giardini di viale Cavallotti la Festa della Famiglia

Domani, domenica 15 settembre, quarta edizione dell'appuntamento regionale fra giochi, laboratori, spettacoli, regali per i più piccoli e momenti di riflessione. Annunciata la presenza anche di Elisa Di Francisca

Giardini pubblici di viale Cavallotti
Giardini pubblici di viale Cavallotti

JESI ­- Saranno i bambini gli assoluti protagonisti della festa regionale della famiglia in programma domani pomeriggio- domenica 15 settembre- ai giardini pubblici di Viale Cavallotti. Associazioni e enti di promozione hanno organizzato una serie di appuntamenti con giochi, laboratori, spettacoli, regali per i più piccoli, per coinvolgerli in una miriade di emozioni e divertimento.

Dalle 16.30 e fino al tramonto sarà una esplosione di colori, musica e socializzazione, per riaffermare la centralità dei bambini all’interno della famiglia e per permettere anche ai genitori di vivere una giornata di festa all’insegna della conoscenza e della condivisione.

Per chi vuole, inoltre, vi è anche un appuntamento di riflessione, sempre ai giardini ma lato stadio, con un incontro pubblico sul tema “Fare famiglia oggi: opportunità o esigenza?” in cui interverranno tra gli altri il presidente della Regione Luca Ceriscioli e il sindaco Massimo Bacci.

Viale Cavallotti, per l’occasione, resterà chiusa al traffico per l’intero pomeriggio.

Neo sposa e di ritorno dalla luna di miele, è anche annunciata la presenza della campionessa Elisa Di Francisca fra le “lettrici” dei laboratori che animeranno l’iniziativa. «La famiglia è una risorsa che va sostenuta, non curata come un malato» ha detto l’assessora regionale Loretta Bravi nel presentare l’evento insieme al sindaco Massimo Bacci e all’assessora Marialuisa Quaglieri. Spiega Bravi: «Asili nido, trasporto scolastico, centri estivi, centri per la famiglia i settori sui quali siamo riusciti a destinare risorse. La famiglia è un investimento che non ha bisogno di analisi ma di interventi concreti e realistici». Dice Quaglieri: «Un vero orgoglio aver riunito tutti in questo evento».