Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, allarme scuola: oltre 70 in meno sui banchi per la prima volta di qui al 2024

Il dato emerge dalle proiezioni effettuate dagli uffici comunali sulla base dei dati anagrafici dei bimbi nati negli anni fra il 2015 e il 2018 e residenti: 336 gli iscritti alla prima elementare del 2020, fra 4 anni crollo verticale a 265

Scuolabus a Jesi

JESI – Di qui al 2024, saranno oltre settanta in meno i bimbi che entreranno nelle classi di Jesi per il loro primo giorno di scuola. Un dato preoccupante, che emerge dal raffronto fra gli iscritti al primo anno della primaria- le ex scuole elementari- che si affacceranno nelle aule il prossimo settembre e quelli che invece si può già prevedere, sulla base delle proiezioni predisposte dagli uffici comunali, faranno altrettanto fra quattro anni: 336 contro 265. Un segnale evidente del calo demografico, e dell’invecchiamento, della popolazione.

Nelle settimane scorse le famiglie hanno dovuto provvedere all’iscrizione a scuola. I “remigini” jesini saranno, il prossimo settembre, 336. Un numero in discreto aumento rispetto allo scorso anno, quando furono 319, in linea col dato del 2018: 337.

Ma la proiezione che gli uffici hanno potuto effettuare, sulla base dei dati anagrafici dei bambini nati negli anni fra il 2015 e il 2018 e residenti a Jesi, ha svelato che quello che è dietro l’angolo nel prossimo futuro è un crollo verticale dei bimbi in classe.

Il numero degli iscritti in prima elementare salirà lievemente nel 2021, assestandosi a 340, per poi calare a 325 nel 2022. Ma già nel 2023 si andrà drasticamente sotto la soglia delle 300 iscrizioni, fermandosi a quota 280. E nel 2024 saranno ancora meno, appena 265. Settantacinque “remigini” in meno nell’arco di tre anni, fra il 2021 e il 2024.