Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Appassionati di fotografia, doppio appuntamento in Vallesina

In occasione del Palio di San Floriano il Circolo fotografico Ferretti presenta una mostra sul tema. Alla Fornace di Moie da domani, giovedì 20 aprile, la collettiva "I borghi" a cura di Paolo Bolognini

MOIE – Amanti della fotografia, mano al calendario per due appuntamenti con le istantanee d’autore.
La rassegna organizzata dell’associazione culturale “effeunopuntouno”, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Maiolati Spontini, dà appuntamento domani, giovedì 20 aprile, al centro culturale “eFFeMMe23” biblioteca La Fornace di Moie. Qui sarà allestita la collettiva di fotografia dal titolo “I borghi”, che raccoglie le foto dei corsisti dell’associazione. L’esposizione sarà visitabile fino al 22 aprile negli orari di apertura della “eFFeMMe23” (chiusa il 24 aprile). In concomitanza con la collettiva continuano gli incontri con i talenti della fotografia che domani vede ospite alle ore 21, il fotografo Paolo Bolognini e i suoi lavori dal titolo “Tra sguardi nascosti… la magia di esserci”.
A Jesi invece si consolida la collaborazione tra il circolo fotografico Ferretti e l’Ente Palio San Floriano: visto il successo di visitatori per la mostra sui “Castelli del Palio” e “gli artigiani della Vallesina” per l’edizione 2017, il gruppo per questa edizione (4-7 maggio) ambisce a raccontare la storia della città di Jesi. “Aesis – istantanee di un tempo” non è soltanto la rappresentazione del cambiamento del tessuto urbano, ma rappresenta l’evoluzione della società jesina, attraverso le industrie, gli eventi e i personaggi noti. I visitatori osserveranno come un popolo prettamente artigiano e contadino si sia evoluto, divenendo cittadino di un importante polo industriale. «L’era di sviluppo e la grande crisi delle industrie, il primo telefono d’Italia che squillò proprio a Jesi e la nascita della tv regionale per raccontare gli jesini con gli occhi degli jesini – spiegano dal circolo jesino – Preziosa la collaborazione con le famiglie che hanno messo a disposizione diverso materiale che sarà affiancato al prezioso contributo degli scatti appartenenti al Fondo Schiavoni (gentilmente concessi dalla biblioteca Planettiana) e dalle copertine e articoli di giornale presi dalla testata Jesi e la sua Valle». L’esposizione di terrà dal 4 al 7 maggio nella Galleria del Palazzo dei Convegni, inaugurazione il 4 maggio alle 17.30.