Jesi-Fabriano

Andreea non si trova: scomparsa nel nulla dal 12 marzo, nessuna segnalazione. Il caso a “Chi l’ha visto?”

La trasmissione di Rai3 porta alla ribalta nazionale la vicenda di Andreea Rabciuc, la ragazza 27enne scomparsa da Maiolati Spontini il 12 marzo scorso

Il caso di Andreea Rabciuc su Rai3 a “Chi l’ha visto?”

MAIOLATI SPONTINI – È un giallo senza fine la scomparsa di Andreea Rabciuc, 27enne di origini rumene, di cui si sono perse le tracce dal 12 marzo. Inutili le ricerche, di carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile. In Procura è stato aperto un fascicolo. L’ipotesi iniziale dell’allontanamento volontario lascia spazio alla paura che le possa essere accaduto qualcosa di terribile.

La ragazza aveva partecipato a una festa insieme al fidanzato e a una coppia di amici, in un casolare nelle campagne di Montecarotto. Una serata turbolenta, segnata da continue liti col fidanzato e da un epilogo inaspettato: Andreea manda al diavolo tutti e si incammina sulla Montecarottese. Non ha con sé il cellulare, che il fidanzato avrebbe trattenuto fino alla domenica pomeriggio quando lo ha riportato alla madre, secondo quanto riferito da un amico alla trasmissione “Chi l’ha visto?” di Rai3 che sta seguendo con attenzione il caso. Nella puntata di ieri sera (6 Aprile), con l’inviata Veronica Briganti in diretta da Moie di Maiolati Spontini, ai microfoni hanno parlato sia il fidanzato che l’ex. Due uomini innamorati della stessa ragazza.


«Non le ho sequestrato il telefono, me lo ha messo lei in tasca», ha detto il fidanzato per spiegare come mai avesse tenuto il cellulare di Andreea fino alla domenica pomeriggio, salvo poi riportarlo alla madre della ragazza. «Volevo chiamare la madre o il compagno per farla venire a riprendere alla festa, ma lei è fuggita. Non è la prima volta che si allontana, sarà la sesta, settima volta. Scappava quando litigavamo, andava dalla madre o dagli amici e poi tornava». Il fidanzato è stato l’ultimo a vederla quella mattina del 12 marzo tra le 6,30 e le 7. I riflettori su di lui si sono accesi anche per un orrendo post pubblico che il ragazzo ha scritto sulla sua pagina Facebook in cui si rivolge a una donna con parole molto dure e chiude l’invettiva con un “addio per sempre” scritto in rumeno. Come rumena è Andreea. Il post è del 4 marzo, 8 giorni prima della scomparsa. Ma dapprima il fidanzato nega che sia per Andreea («non era assolutamente riferito a lei, è un post vecchio»), decisamente infastidito. Poi, spiega: «è una caxxata su Facebook, un post in risposta a una cosa che aveva scritto lei dopo l’ennesima litigata».

Sulla burrascosa litigata della sera prima, continuata anche durante la festa, il ragazzo ha spiegato che litigavano spesso. «Un giorno sì e uno no, litigavamo sempre, ma poi tornava». Quando l’inviata di Rai3 lo incalza con le domande, sottolineando i tanti giorni di assenza, lui getta l’ombra del sospetto: «Per capire.. ma questa ancora non è stata trovata, non sta a casa della madre?». In realtà, dichiara di sospettare che la ragazza sia tornata senza dire nulla a nessuno. Ma la giornalista lo informa che Andreea manca da casa da 25 giorni, un tempo infinito. Allora le cose cambiano. «Mi sembra strano perché è scappata via sei o sette volte, ma è sempre tornata, il giorno dopo, due giorni dopo. Cioè lei lo sa quello che fa, mi sembra strano che adesso lassù, sopra Moie, a Montecarotto ci sia qualche maniaco che si ferma con la macchina e la prende e la porta via, mi risulta difficile pensare una cosa del genere. Però a questo punto, se non è tornata e non sa niente nessuno, mi preoccupo pure io perché… non riesco proprio a capire. Ma sono tre settimane che non c’è più? Io non l’ho vista, non l’ho vista… Non c’era per strada, secondo me ha fatto l’autostop. Così tanti mesi che manca non era mai successo, vale la pena cercarla».

Il casolare della festa cui ha partecipato Andreea


I timori dell’ex fidanzato

E se le ricerche vanno avanti nel più stretto riserbo, la preoccupazione è tanta anche da parte di un altro uomo, l’ex fidanzato di Andreea, Daniele. Che non l’ha dimenticata. «Voleva tornare a essere sé stessa e cambiare vita – ha detto – mi ha detto se il giorno dopo la andavo a prendere perché voleva che la portassi o da me o dalla madre per passare quest’ultimo mese in tranquillità per poi andare via e non far più sapere a determinate persone dove stava o cosa faceva…». Daniele ha visto Andreea il venerdì 11 marzo, lei la sera esce con altri amici e il fidanzato. Ma la mattina del 12 scompare. «Le scrissi un sms di lasciar perdere quella gente, ma al messaggio non mi rispose lei», ha detto. Andreea era già stata inghiottita nel nulla. «Dopo due anni e mezzo, sei mesi che ci siamo lasciati, non la dimentico e non la dimenticherò mai». Daniele teme che le sia successo qualcosa di brutto. «Se non le era successo niente si sarebbe fatta sentire, la speranza di riabbracciarla non morirà mai. Ma avrebbe fatto qualsiasi cosa per venire da me, anche a piedi come aveva fatto altre volte che me l’ho trovata davanti alla porta».

La descrizione

Andreea è alta 1 metro e 68 cm, ha occhi nocciola e capelli corti scuri con la frangetta blu, piercing sulle labbra, tatuaggi sulle braccia e sulle mani. Al momento della scomparsa indossava un cappellino rosa con le orecchie di gatto, felpa grigia con davanti la stampa di “Tom&Jerry”, così come la stessa scritta “Tom&Jerry” era in coordinato sui pantaloni, dei jeans chiari. Aveva un giubbino bianco, degli scarponcini Levi’s neri e uno zainetto colore verde fluo con impressa la faccia dello Stregatto di “Alice nel paese delle Meraviglie”. Una bella ragazza, magra e dal fisico atletico, che non passa inosservata. Se qualcuno l’ha vista, se ha notizie di qualsiasi tipo, chiami subito il 112.

L’inviata di “Chi l’ha visto?” Veronica Briganti che mostra il cappellino rosa indossato da Andreea al momento della scomparsa

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Ti potrebbero interessare