Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Allerta meteo: sospeso a Jesi il concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura

I due artisti si sarebbero dovuti esibire in piazza Federico II nell'ambito del XXI Festival Pergolesi Spontini. Determinante l'allerta gialla diramata dalla Protezione Civile

Daniele di Bonaventura e Paolo Fresu

JESI – Il concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura, in programma oggi (23 agosto) in Piazza Federico II a Jesi ore 21 nell’ambito del XXI Festival Pergolesi Spontini, è stato sospeso a causa dell’Allerta meteo diramata dalla Protezione Civile della Regione Marche che vede il territorio di Jesi come zona gialla.

In considerazione anche della prescrizione presente nel verbale della Commissione di Pubblico Spettacolo che non ci autorizza ad andare in scena in caso di condizioni meteo avverse, la Direzione della Fondazione Pergolesi Spontini è costretta a sospendere il concerto auspicandone la riprogrammazione nei prossimi mesi.

I biglietti acquistati per il concerto (in una piazza che ha registrato il sold out) saranno rimborsati. Le richieste di rimborso dovranno essere avanzate entro e non oltre lunedì 13 settembre 2021, portando con sé il biglietto originale, o recandosi presso la biglietteria del Teatro Pergolesi, o inviando una mail a biglietteria@fpsjesi.com con allegata foto o scansione leggibile del biglietto.

Il prossimo appuntamento del Festival Pergolesi Spontini sarà domenica 29 agosto ore 21 in Piazza Federico II a Jesi, con la prima esecuzione assoluta di “Sandtrack”, una performance che unisce l’animazione con disegni di sabbia di un sand artist, Fabio Babich, con l’esecuzione di alcune delle più belle colonne sonore del cinema, eseguite dal Time Machine Ensemble diretto da Marco Attura al pianoforte. In programma, tra l’altro, musiche di Yann Tiersen (Il favoloso mondo di Amelie), Stelvio Cipriani (Anonimo veneziano), Ryuichi Sakamoto (Il tè nel deserto), Ennio Morricone (Il potere degli angeli), Luis Bacalov (Il postino), Michael Nyman (Lezioni di piano), Astor Piazzolla (Enrico IV), Max Richter (The Leftlovers), Ludovico Einaudi (Quasi amici), John Williams (Schindler’s list), Hans Zimmer (Inception e Pearl Harbor), Claude Debussy (Ocean’s Eleven).

Nella stessa settimana, venerdì 3 settembre alle ore 18, inaugura a Palazzo Bisaccioni di Jesi “Free hugs. L’abbraccio a fumetti”,  mostra sugli abbracci raccontati attraverso i fumetti, un modo per scoprire le tante forme dell’abbraccio e una panoramica sulla varietà stilistica e sulla grande energia creativa del disegno contemporaneo, italiano ed internazionale: da Gipi a Manuele Fior, da Davide Reviati alle personalità emergenti del graphic novel (tra cui Zuzu, Antonio Pronostico e Alice Socal), dall’umorismo corrosivo di Maicol e Mirco alla riscrittura dell’immaginario fantascientifico operata da LRNZ; dal ricordo di maestri come Will Eisner e Jacovitti fino al raffinato intimismo di Bianca Bagnarelli, matita del “New York Times”. La mostra sarà nella sua versione integrale fino al 10 ottobre presso Palazzo Bisaccioni di Jesi, e avrà tappe a Venezia nell’ambito delle Giornate degli autori, e al P.A.F.F. Palazzo Arti Fumetti Friuli di Pordenone. L’esposizione nasce dalla collaborazione tra Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, Acca – Accademia di comics, creatività e arti visive di Jesi, PAFF! Palazzo Arti Fumetto Friuli di Pordenone, Le Giornate degli Autori e Isola Edipo.

Il XXI PERGOLESI SPONTINI FESTIVAL prosegue fino al 2 ottobre a Jesi e a Maiolati Spontini, intorno al tema “Tutti per uno”, con concerti dal barocco al classico, dal jazz fino ai confini del pop, eventi per famiglie e bambini ma anche letteratura, food & wine, danza, musical, cinema, mostre d’arte, Social opera. In cartellone, anche prime assolute di musiche di compositori contemporanei e la prima esecuzione in epoca moderna di pagine inedite da Gaspare Spontini, in vista delle celebrazioni del 2024 per i 250 anni della nascita del grande compositore di Maiolati.

LEGGI ANCHE: https://www.centropagina.it/cultura/stefano-bollani-jesi-debutto-xxi-festival-pergolesi-spontini/

Exit mobile version