Jesi: allagamenti in teatro e in galleria, si corre ai ripari

La giunta ha stanziato circa 15 mila euro per ripristinare la fognatura nel vicolo a ridosso del Pergolesi, causa delle infiltrazioni nel Massimo jesino e probabilmente anche nei locali dell'impianto di risalita di via Castelfidardo

La galleria di San Giovanni, in via Castelfidardo, accesso dell'ascensore

JESI – Ammonta a circa 15 mila euro il costo di riparazione della fognatura nel vicolo a ridosso del teatro Pergolesi, il cui malfunzionamento è causa delle infiltrazioni d’acqua nel Massimo jesino e probabilmente nella sottostante galleria San Giovanni, varco d’accesso pedonale dell’ascensore di via Castelfidardo.

La giunta Bacci, a seguito dei lavori di rifacimento della scalinata di via Mazzini, ha stanziato queste risorse per evitare ulteriori allagamenti, incaricando una ditta specializzata al fine di procedere con l’intervento, da eseguire “a mano”. «Le verifiche effettuate – spiegano i tecnici comunali – hanno evidenziato la rottura del sistema di smaltimento delle acque meteoriche in corrispondenza del piano interrato del Teatro con dispersione delle acque all’interno del manufatto e lungo la muratura, probabilmente verificatosi all’epoca della prima fase dei lavori di realizzazione del sistema di risalite meccanizzate tra via Castelfidardo e piazza della Repubblica, posti in essere dall’impresa Palazzetti di Pesaro a scomputo degli oneri di urbanizzazione del Piano di Recupero dell’area ex SIMA».

La concretizzazione dell’intervento, evidenzia sempre la giunta, «non prevede la manomissione della muratura del Teatro e pertanto non è necessario richiedere il nulla osta preventivo alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche».