Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, si accendono i parchimetri dei nuovi parcheggi a pagamento

Alcune aree di sosta della città non saranno più gratuite. Da lunedì 6 dicembre, tagliandino necessario lungo viale della Vittoria e alle Conce

Uno dei parchimetri in via Mura Orientali a Jesi

JESI – Addio sosta gratuita al viale della Vittoria e alle Conce. Da lunedì 6 dicembre, entrano in funzione i nuovi parcheggi a pagamento in alcune parti del centro. Resta libero il parking interrato Mercantini. In viale della Vittoria, 227 stalli diventano a pagamento agevolato (primi 15 minuti gratuiti, poi 60 centesimi l’ora), a fronte di altri 250 che rimangono gratis. Sosta a pagamento agevolato anche in piazzale delle Conce per i circa 100 parcheggi presenti, mentre resteranno liberi e gratuiti i 150 posti nei vicini piazzale Partigiani e piazzale del Mezzogiorno. Nel sito web del Comune tutte le informazioni e le modalità.

Il pagamento è previsto a fasce orarie, vale a dire dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Con la stessa delibera, la Giunta ha stabilito che i residenti e i dimoranti delle abitazioni davanti alle quali sono stati appositi i parcheggi a pagamento avranno diritto ad un permesso di sosta gratuito previa richiesta (abbinato ad una targa), mentre l’eventuale secondo permesso avrà un costo agevolato di 100 euro l’anno ed un terzo permesso di 300 euro.

Tale scelta, ha spiegato l’amministrazione, «ha il duplice scopo di favorire una ampia rotazione degli autoveicoli fermi e di quanti hanno esigenze di sosta rapida a beneficio sia degli utenti sia degli esercizi commerciali che operano nelle zone interessate e che avevano sollecitato un simile intervento». Saranno ridisegnati in giallo i parcheggi a ridosso del centro destinati ad essere riservati ai residenti.

«Non si tratta di far cassa – ha specificato l’assessore alla mobilità, Cinzia Napolitano -. È necessario regolamentare una situazione intollerabile in viale della Vittoria, come chiesto dagli stessi commercianti della zona. La mancanza di ricambio della sosta, con auto lasciate parcheggiate per tutto il giorno, penalizza le attività. Per il centro sono tanti altri i parcheggi più vicini. E i residenti sono ampiamente tutelati».