Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

A Morro D’Alba va in scena la cena del buon vicinato

I residenti di via Marconi e delle zone limitrofe invitano tutti, domenica 2 settembre, a passare una serata insieme in strada, attorno a un tavolo, per stare insieme e conoscersi

MORRO D’ALBA – «Da tempo avevo in mente un momento di socialità, un’occasione per stare insieme. E cosa c’è meglio di una tavolata in strada?». Gabriella Chiariotti, ideatrice della “Cena del Buon Vicinato”, consulta costantemente le previsioni meteo. Domenica 2 settembre, il giorno in cui è programmata la bella iniziativa nel borgo di Morro D’Alba, il rischio pioggia c’è. «Ma bisogna essere fiduciosi», ripete la promotrice dell’evento, che si sta avvalendo dell’aiuto dei vicini di casa per organizzare al meglio la tavolata di via Gramsci.

Via Gramsci a Morro D'Alba
Via Gramsci a Morro D’Alba

È la prima volta che nel paesino della Vallesina, poco meno di duemila anime e un vino – la Lacrima – conosciuto in tutto il mondo, viene allestita un’iniziativa del genere. La cena si svolgerà in via Gramsci, sbarrata al traffico per l’occasione, ed è aperta ai residenti del quartiere di via Marconi. Tavoli, panche, luci e allegria saranno “a carico” dei promotori. I commensali, invece, sono invitati a portare cibo, bevande, piatti, bicchieri e, ovviamente, la voglia di condivisione.

«Da qualche anno osservo questa via e immagino una tavolata in strada – racconta Gabriella Chiariotti -. Viviamo sempre più nella frenesia, nell’indifferenza e, purtroppo, nella solitudine. Non conosciamo più il nostro vicino di casa. Sono cambiati orari di lavoro e abitudini. Dunque ho pensato che ricreare occasioni di socialità, per far rinascere il senso di comunità, possa essere molto importante. Per noi, ma anche e soprattutto per Morro D’Alba. Credo sia compito di ciascuno di noi rendere questo paese più accogliente, lo dobbiamo innanzitutto ai nostri figli. Ringrazio pertanto quanti mi stanno aiutando, il loro supporto è prezioso. E incrocio le dita per il meteo. Sono certa che non pioverà».