Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

In 214 per un posto da addetto ai servizi cimiteriali

Sono le domande arrivate per partecipare al concorso di “Istruttore Direttivo amministrativo-contabile per un contratto di lavoro in Comune a tempo indeterminato e pieno. Il caso della pagina Facebook

Una vista di Jesi dalle ex Carceri
Una vista di Jesi dalle ex Carceri

JESI – Sono ben 214 i candidati ammessi al concorso  di “Istruttore Direttivo amministrativo-contabile” addetto ai servizi cimiteriali. Alcuni giorni fa sono stati ufficializzati i nomi delle persone che si contenderanno il posto di lavoro, a tempo pieno e indeterminato, in piazza Indipendenza.

Era già stato previsto un numero così alto di domande. «Qualora il numero di domande sia superiore a 50 – si legge infatti nel bando -, sarà effettuata una prova preselettiva consistente nella soluzione di quiz a risposta multipla di tipo professionale sulle materie d’esame, volti ad accertare la conoscenza di tali specifici argomenti di studio. Saranno ammessi alle successive prove d’esame i primi 50 candidati, in base al miglior punteggio ottenuto in tale prova preselettiva, oltre gli ex equo».

Il ruolo vacante è di grande responsabilità, essendo un “categoria D”, tanto che viene richiesta la laurea. La retribuzione sarà di circa 1.400 euro mensili.

È comparsa nel contempo una pagina Facebook chiamata “Cimitero Jesi” dove vi sono fotografie delle criticità del camposanto, con particolare riferimento all’incuria e alle manutenzioni mancanti. Se ne sta parlando sul popolare social network perché stanno arrivando richieste di amicizia da tale profilo. Negli ultimi giorni, però, iniziano a comparire al suo interno altre tipologie di video, che nulla hanno a che vedere con le problematiche cittadine.