Centro Pagina - cronaca e attualità

HOME REGIONALE

Truffe agli anziani, ecco come evitarle

Dopo il caso di Porto Potenza, in cui falsi finanzieri sono riusciti a sottrarre oro e tessere bancomat, le Fiamme Gialle invitano le persone a verificare anche telefonando al 117

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

MACERATA – Nonostante la capillare azione di sensibilizzazione, continuano a registrarsi casi in cui abili truffatori o ladri, qualificandosi come appartenenti alla Guardia di Finanza, riescano a derubare anziani. Come accaduto a Potenza Picena, dove falsi finanzieri sono riusciti a sottrarre furtivamente oro e tessere bancomat. «I due ladri, in questo caso, si erano presentati in abiti borghesi asserendo di essere finanzieri incaricati di svolgere un controllo fiscale. In questo modo sono riusciti ad entrare in casa e, eludendo l’attenzione, a mettere a segno l’intento criminoso», spiegano le Fiamme Gialle.

In casi come questi o quando si ha il minimo sospetto, la raccomandazione è una sola: prima di far entrare nella propria abitazione o in attività commerciali sconosciuti che si qualifichino come appartenenti della Guardia di Finanza, occorre chiedere l’esibizione del tesserino di riconoscimento. Poi sarebbe necessario verificare nominativi e Reparto di appartenenza anche telefonando al numero “117”. «È questo il modo più sicuro per evitare che falsi finanzieri possano compiere i loro misfatti. La Guardia di Finanza di Macerata ribadisce la propria vicinanza ai cittadini ed invita a chiamare il numero di pubblica utilità “117”, attivo 24 ore su 24, in qualunque caso ci sia il minimo sospetto di truffe», concludono.