Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, percepisce il reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunciato

La Guardia di Finanza ha segnalato alla procura un pesarese che aveva vinto rilevanti somme al gioco on line. Restituirà il sussidio

La guardia di finanza di Pesaro

PESARO – Percepiva il reddito di cittadinanza, ma non ne aveva il diritto. Aveva vinto due rilevanti somme ai giochi on line e non le aveva dichiarate.

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Pesaro hanno scoperto un furbetto residente nel territorio pesarese che per due anni ha indebitamente usufruito del sussidio destinato alle persone veramente in difficoltà economica, senza un lavoro.

I militari hanno scoperto che aveva una situazione patrimoniale al di sopra dei limiti previsti dalla legge e, conseguentemente, privo del diritto ad accedere alla concessione dell’invocato beneficio.

In particolare, l’esito del controllo ha messo in luce una situazione economica effettiva diversa da quella formalmente documentata, visto che l’interessato ha deliberatamente omesso di riportare nella dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell’ISEE del 2019 e del 2020, le vincite conseguite con i giochi on-line, il cui ammontare è risultato pari, rispettivamente, a 60.663 e 111.136 euro.

Tale omissione ha consentito all’uomo di percepire indebitamente nel 2019 e mantenere nel 2020 il reddito di cittadinanza, per un importo complessivo pari ad euro 12.708.

Il soggetto controllato è stato segnalato sia alla Procura della Repubblica di Pesaro, per aver indebitamente percepito erogazioni a danno dello Stato, che all’Inps, per il blocco dell’erogazione e conseguente recupero dell’indebito incassato.

L’attività posta in essere rientra tra le funzioni di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza e mira a controllare il corretto impiego delle risorse pubbliche, assicurando che l’accesso ad agevolazioni o esenzioni avvenga a favore di coloro che ne hanno effettivamente diritto e bisogno.