Centro Pagina - cronaca e attualità

HOME REGIONALE

Loreto, città della fraternità

L'incontro, che ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio, è stato promosso dall'associazione Città per la Fraternità, che prende ispirazione dal pensiero di Chiara Lubich e dai principi del suo Movimento dei Focolari, e dalla stessa amministrazione comunale. Consegnato il premio internazionale Chiara Lubich al Comune di Iglesias

La piazza centrale di Loreto in veste natalizia
La piazza centrale di Loreto in veste natalizia

LORETO- «In un momento così delicato per la vita politica, anche delle Marche, come attesta la manifestazione svoltasi ieri (10 febbraio) a Macerata, Loreto con questo incontro nazionale vuole lanciare un messaggio di pace e possibile fratellanza anche in chiave politica. Del resto erano molti i sindaci in piazza, proprio a Macerata, per testimoniare vicinanza e partecipazione alle proprie comunità di cittadini», il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti ha introdotto il convegno “La città luogo di fraternità?”, tenutosi nella sede del consiglio comunale della città mariana e promosso dall’Associazione Città per la Fraternità e dalla stessa amministrazione comunale di Loreto attraverso il consigliere delegato Gabriella Cocchia e l’Assessorato al Turismo retto da Fausto Pirchio, ricordando il valore di una politica improntata alla pace e alla condivisione in un momento della vita pubblica del Paese caricato di grandi e gravi tensioni.

Il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti
Il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti

Loreto ha tenuto a battesimo per la prima volta questo appuntamento, nato grazie all’Associazione, creata per offrire il proprio contributo al principio della fraternità nella vita politica italiana ed internazionale, prendendo ispirazione dal pensiero di Chiara Lubich – già dichiarata cittadina onoraria di Loreto – e dagli indirizzi del suo Movimento dei Focolari. «La nostra città si apre, anche e soprattutto di fronte ad un contesto internazionale particolarmente difficile e delicato, alla fraternità e all’incontro con disposizione naturale, civile e spirituale, seguendo l’ispirazione della Santa Casa che è luogo e momento di condivisione e riunione. Loreto, anche ospitando questo appuntamento, si candida ad una serie di iniziative misurate sui principi della pace», specifica l’assessore Fausto Pirchio.

Ed infatti al termine dell’evento, che ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio e che ha visto la partecipazione anche di Monsignor Fabio Dal Cin, si è tenuta la cerimonia di conferimento del “Premio Internazionale Chiara Lubich per la Fraternità 2017 – 2018” che, come ha spiegato la consigliera comunale Gabriella Cocchia, è andato al comune di Iglesias, per l’impegno alla pace, al disarmo e alla fraternità da parte dell’amministrazione comunale e della società civile, organizzata nel Comitato per la riconversione della Rwm, per la pace e il lavoro sostenibile, protagonisti di una mobilitazione internazionale contro l’esportazione delle armi in Paesi con conflitti aperti, in particolare nello Yemen. Inoltre, il Consiglio comunale di Iglesias, il 19 luglio 2017, ha espresso, con voto unanime, la volontà della città di «porsi come centro di costruzione di rapporti internazionale di pace e solidarietà».

All’incontro di ieri sono intervenuti anche il sindaco di Pisa e vice presidente dell’Associazione Marco Filippeschi, Elena Granata del Politecnico di Milano e Marco Luppi, docente di Storia presso l’Università Sophia Incisa di  Luppiano con una relazione dedicata al celebre sindaco di Firenze Giorgio La Pira.