Blitz al Donoma di Civitanova. Scatta il fuggi fuggi per nascondere la droga

Un'operazione che ha visto coinvolti Squadra mobile, Commissariato di Pubblica Sicurezza, Carabinieri, il Nucleo Ispettorato del Lavoro e la Guardia di finanza: in tandem con i controlli antidroga, anche verifiche amministrative e fiscali. Molte le anomalie

Carabinieri, militari dell'Arma, gazzella
Carabinieri

CIVITANOVA MARCHE – Entrano in un locale notturno per fare dei controlli e scatta un fuggi fuggi per nascondere la droga.

È successo ieri sera, 13 aprile, nel locale notturno Donoma a Civitanova Marche, quando è partito un blitz che ha visto coinvolti la Squadra mobile, il Commissariato di Pubblica Sicurezza, i Carabinieri, il Nucleo Ispettorato del Lavoro e la Guardia di finanza.

All’arrivo dei militari, il fuggi fuggi generale. I clienti del locale hanno tentato di disfarsi della droga gettandola a terra o nascondendola nei bagni. Denunciato un giovane che nascondeva tre dosi di cocaina nella bocca, per un totale di 2 grammi. Essenziale per il blitz la presenza di quattro unità cinofile della Polizia, che hanno contribuito a rinvenire degli stupefacenti abbandonati anche all’ingresso del locale.

In tandem con l’operazione antidroga, la Polizia amministrativa, assieme alla Guardia di finanza e al Nucleo ispettorato del lavoro hanno fatto minuzioso controllo amministrativo, da cui sono emerse varie anomalie e irregolarità fiscali in corso di accertamento. Inoltre è stato registrato un numero di clienti superiore alla capienza consentita dalle norme di sicurezza.

Mentre i militari proseguivano nei controlli, è intervenuta più volte l’ambulanza per soccorrere varie persone in grave stato di ubriachezza.

Questo intervento si inserisce nel servizio per la prevenzione e la repressione dello smerci di droga disposto dal Questore di Macerata, il Dottor Antonio Pignataro, a tutela dei giovani.