Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

Tipicità scalda i motori, il presidente Acquaroli lancia il festival

Edizione ricca di iniziative, nonostante le restrizioni imposte dal Covid. Oltre 30 eventi all’insegna della multi-contemporaneità, sia in presenza che online

FERMO – Eccellenze locali in una vetrina globale. Nemmeno il Covid ferma Tipicità, il festival delle eccellenze gastronomiche, artigianali e turistiche delle Marche. Un ricco e gustoso “assaggio” di questa regione, da proiettare in Italia e nel mondo. L’edizione 2021, in programma da sabato 24 aprile al 2 maggio, sarà una Phygital Edition, miscelando attività in presenza e online.

A lanciare la manifestazione è il presidente della regione, Francesco Acquaroli: «Sono dispiaciuto che non ci si riesca a vedere in presenza, speriamo sia l’ultima volta – l’auspicio del governatore -. Tipicità è una grande voce di questo territorio, in grado di valorizzare e promuovere le nostre abilità e competenze, la manualità, i punti di forza, le capacità espresse e inespresse. È uno strumento che porta le Marche al di fuori dei suoi confini. Insieme, dobbiamo capire come vincere la sfida del rilancio. Tipicità ci offre questa opportunità. Dare maggiore competitività al sistema economico e produttivo è il nostro obiettivo. Solo così potremo proiettare questa regione nel futuro».

Le relazioni tra le Marche e la provincia del Québec saranno al centro dell’edizione 2021, ma si affronteranno tanti altri argomenti, passando da Dubai a New York, per poi arrivare fino in Cina e tornare in Francia, Germania e, ovviamente, a Fermo, catalizzatore del festival.

«Cercheremo di connettere menti e focalizzare l’attenzione sui luoghi da vivere e le eccellenze da provare – spiega Angelo Serri, direttore di Tipicità -. Sarà l’edizione della multi-contemporaneità. Dal Fermo Forum, il quartier generale, arriveremo ovunque nel mondo, grazie alla tecnologia. Non solo cibo, ma nuove rotte di sviluppo, di turismo, di promozione locale. A tale proposito, la compagnia Air Canada ha previsto sconti di viaggio per quanti parteciperanno a Tipicità, da utilizzare appena i confini riapriranno».

Oscar Farinetti ospite nell’edizione 2020 di Tipicità

Fra gli ospiti, Marco Ardemagni, Tinto, Bruno Gambacorta, Riccardo Cottarella, Kiari Lady Boss, Giorgio Palmucci, Federico Quaranta, Chiara Giorleo, Massimiliano Mandozzi. Già indicati gli appuntamenti sul sito web ufficiale.

«Tipicità propone un percorso capace di toccare fisicamente i luoghi delle Marche per connetterli al resto del mondo – le parole del sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro -. Un’occasione per avviare nuove sinergie, per collaborare e accrescere le nostre competenze. Per valorizzare il nostro ingegno. Speriamo sia l’ultimo anno di sacrificio».

Al fianco di Tipicità, oltre a Confcommercio, Confartigianato e Cna, il Banco Marchigiano. «La nostra partecipazione è immersiva, fortemente coinvolta – osserva il direttore Marco Moreschi -. Abbiamo bisogno di fare sintesi, di ascoltare le istanze che ci arrivano dal territorio per proiettarle in un futuro prossimo. La ripartenza rischia di essere caotica, dobbiamo essere pragmatici. E possiamo farlo solo confrontandoci con gli imprenditori, per tracciare al meglio il domani. Siamo una banca del territorio, è la nostra identità distintiva».

Qui il programma dettagliato di Tipicità Phygital edition: https://www.tipicita.it/eventi-special-edition/