Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

Test sierologici disponibili alla farmacia comunale di Fermo, il sindaco: «Servizio utile»

La struttura è tra le prime nelle Marche. I test sono eseguiti nei locali attigui solo dopo la prenotazione. Soddisfatto il primo cittadino Paolo Calcinaro

FERMO – «Quella di Fermo è una delle prime farmacie a partire con questa operazione voluta dalla Regione Marche». Con queste parole il sindaco del capoluogo Paolo Calcinaro ha commentato l’avvio dei test sierologici alla Farmacia Comunale che sono iniziati già oggi pomeriggio.

«In questo modo si va incontro alle esigenze della cittadinanza e oltre al test sarà effettuata anche la misurazione della saturazione del sangue – ha concluso il primo cittadino -. Un bel servizio, importante e utile, da parte della nostra farmacia comunale».

Sulla base dell’accordo tra la Regione, la Federfarma Marche e la Confservizi Assofarm Marche, da oggi è infatti possibile eseguire presso le farmacie il test sierologico rapido per la ricerca di anticorpi anti SARS-CoV-2 a un prezzo che è stato fissato dalla Regione Marche a un limite di 19 euro.

La Farmacia Comunale di Fermo è tra le prime ad avere disponibili i test sierologici; gli operatori hanno iniziato a farli eseguire già da oggi pomeriggio. Per sottoporsi al test rapido è obbligatoria la prenotazione al numero 0734-622554 o su farmcomfermo@tiscali.it.

«Con il collega Mirco Giampieri (assessore ai Servizi Sociali, ndr) avevamo pensato che quest’anno le iniziative che la Pharma.com riserva alla cittadinanza, potevano e dovevano essere riservate all’emergenza Covid – ha detto l’assessore alle società partecipate Alessandro Ciarrocchi -. Consentire ai residenti un pratico ed economico accesso al test sierologico è il modo migliore con cui la Farmacia Comunale può mostrare la vicinanza ai cittadini fermani».

Soddisfatto anche il dottor Andrea De Santis, amministratore della Pharma.com che gestisce la farmacia comunale. «Consapevoli dell’importanza che rivestono le farmacie anche in questa emergenza, ovvero continuare ad essere sempre un punto di riferimento e di prossimità per molti cittadini, anche noi abbiamo aderito a questo servizio a favore della popolazione continuando così a svolgere, anche in questo particolare momento e grazie alle professionalità, il nostro ruolo accanto ai cittadini».