Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

La Regione Marche pronta ad ascoltare le richieste del territorio per l’utilizzo dei Fondi europei – VIDEO

A Fermo il quinto incontro d’ascolto sulla programmazione dei fondi europei FESR e FSE per il periodo 2021- 2027. Presenti amministratori locali e rappresentanti delle categorie economiche e produttive che hanno espresso le loro richieste

Regione Marche a Fermo

FERMO – Si è tenuto a Fermo il quinto incontro programmato dalla Regione Marche sul territorio per ascoltare le richieste e le proposte degli enti locali e delle forze economiche ed imprenditoriali circa i fondi FESR e FSE, tantissimi, oltre 1 miliardo di euro che l’Europa mette a disposizione con i propri bandi economici.

Il tavolo operativo, coordinato dall’assessore regionale Castelli, ha visto impegnati amministratori e tecnici pronti ad illustrare la portata degli stanziamenti ed accogliere le esigenze del territorio.

Per il prossimo bilancio a lungo termine dell’UE (2021-2027) la Commissione Europea ha infatti emanato una serie di proposte legislative che contengono interessanti novità in materia di investimenti e di sviluppo regionale.

Nel periodo 2021-2027 gli investimenti dell’UE saranno orientati a raggiungere 5 obiettivi principali: un’Europa più intelligente, mediante la promozione di una trasformazione economica innovativa e intelligente; un’Europa più verde, mediante la transizione verso un’energia pulita, l’adattamento ai cambiamenti climatici e la gestione dei rischi; un’Europa più connessa, attraverso il rafforzamento della mobilità e della connettività regionale; un’Europa più sociale, attraverso l’attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali; un’Europa più vicina ai cittadini, attraverso la promozione dello sviluppo sostenibile e integrato delle zone urbane, rurali e costiere e delle iniziative locali.

Tutti progetti importanti che, se concretizzati, come ha ribadito l’assessore regionale Castelli, permetteranno alla nostra regione un importante balzo in avanti non solo a livello economico ma anche per la qualità della vita.

Proprio a questi obbiettivi ha fatto riferimento il sindaco di Fermo Calcinaro nel suo intervento in cui ha fatto riferimento anche ad alcune possibili difficoltà, prima tra tutte quella del personale. Da lui anche lo stimolo al confronto, per centrare insieme importanti obbiettivi comuni.
Subito dopo l’intervento dei tecnici, che hanno illustrato punto per punto la portata del provvedimento europeo, indubbiamente di non facile lettura.

Comunque positiva la serata di Fermo con l’appuntamento finale già programmato in pieno periodo natalizio, il 23 dicembre a Senigallia.

Resta comunque importante poi concretizzare i progetti, non perdere tempo da una parte, ma anche operare in sinergia senza divisioni, che in questo momento rischierebbero di essere controproducenti se non addirittura dannose.