Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

Fermo, ecco il nuovo Consiglio comunale tra conferme e new entry

Nei prossimi giorni il sindaco Paolo Calcinaro ufficializzerà i nomi degli assessori. Nove i seggi che andranno all'opposizione

La piazza di Fermo con sullo sfondo il palazzo comunale

FERMO – Il nuovo Consiglio comunale di Fermo vede 23 seggi per la maggioranza e 9 per quanto l’opposizione. Il plebiscito sancito dal rieletto sindaco Paolo Calcinaro – che ha vinto con il 71,41% al primo turno – potrà contare sui nove posti assegnati a Piazza Pulita, cinque a La città che vogliamo, cinque per Non mi Fermo, due per Fermo forte e due per Fermo si muove.

LEGGI ANCHE: Comunali, Calcinaro riconfermato sindaco di Fermo – VIDEO

Per Piazza Pulita entrano i quattro assessori uscenti Mirco Giampieri (mister preferenze con 627 voti), Alberto Maria Scarfini (610), Ingrid Luciani (274) e Alessandro Ciarrocchi (312); gli ex consiglieri Stefano Faggio (270) e Giulio Cesare Pascali (163) e le new entry Sara Pistolesi (281), Luigi Acito (150) e Mariantonietta Di Felice (267). Quasi certi quattro assessorati per Piazza Pulita che farebbero entrare in consiglio Emanuela Luciani, Luigi Rocchi, Lucia Pericari e Luciana Mariani.

I cinque seggi de La città che vogliamo saranno occupati dal vicesindaco uscente Francesco Trasatti (296); dall’ex assessore al bilancio Savino Febi (172); dall’ex consigliere Nicola Pascucci (221); dall’ex Pd Manolo Bagalini (204) e dall’avvocato Micol Lanzidei (172). La lista – l’ipotesi è quella di Trasatti presidente del Consiglio comunale – dovrebbe ottenere due assessorati e quindi entrerebbero in Consiglio Gabriele Palmucci e Cecilia Leoni.

Cinque seggi anche per Non mi Fermo con l’assessore uscente Mauro Torresi (463) gli ex consigliere Cristian Falzolgher (186) e Massimo Tramannoni (99) e le novità Silvia Remoli (130) ed Edoardo Candidori (116). Anche qui dovrebbero essere due gli assessorati con l’eventuale ingresso di Paola Gaggia e Samuele Isidori.

Fermo forte avrà invece due seggi in Consiglio comunale con Alessandro Bargoni (187) e Nicola Lucci (138). Due le sedute nell’assise cittadina anche per Fermo si muove con Annalisa Cerretani (190) e Massimo Ferroni (171). In caso di un eventuale nono assessorato in queste due liste il secondo seggio andrà ad Alberto Trasatti (Fermo forte) o a Roberto Simoni (Fermo si muove).

Per quanto riguarda l’opposizione sono invece nove i posti nel Consiglio comunale: cinque consiglieri per il Pd, tre per la Lega e uno per il Movimento 5 Stelle. I dem, oltre al candidato sindaco Renzo Interlenghi, vedranno seduti nell’assiste cittadina anche Paolo Nicolai (180), Pierluigi Malvatani (137) e Sandro Vallasciani (125) Entra anche Andrea Morroni (152) della lista Fermo capoluogo. Per il Carroccio entrano il candidato sindaco Lorenzo Giacobbi, Gianluca Tulli (253) e Luciano Romanella (185). Infine il candidato Stefano Fortuna è l’unico dei pentastellati che siederà in Consiglio.

Intanto il sindaco Paolo Calcinaro sta pensando ai nomi dei suoi assessorati che quest’anno dovrebbero essere nove, uno in più rispetto a cinque anni fa. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare delle conferme considerando il fatto che il primo cittadino ha chiarito che ci saranno delle novità anche relative alle quote rosa.