Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

Fermana, la sfida di Ravenna finisce a reti bianche. Cornacchini: «Comunque soddisfatto»

Pareggio senza gol per i canarini in casa dell’ultima della classe. Un punto che fa comunque classifica nella marcia di avvicinamento verso la salvezza

Ravenna-Fermana, le due squadre al centro del campo

La sfida con in Romagna contro il Ravenna, ultima della classe, era di quelle da prendere con le molle, visto le insidie che una gara del genere può sempre nascondere. Inoltre, il recupero settimanale con il Perugia, poteva portare ad una perdita di brillantezza e di tensione emotiva.

In una gara terminata 0-0, con una Fermana che ha spinto di più senza riuscire però a portare a casa la vittoria, arriva comunque un buon punto che fa classifica e che mette sempre più al riparo la squadra di Cornacchini dalle zone pericolose. La Fermana parte bene e già all’8’ si rende pericolosa con una conclusione di D’Anna. Il Ravenna poi cresce pian piano e arriva vicino alla rete del vantaggio con Caidi ma è bravo Urbinati a salvare sulla linea di porta. Nella ripresa non cambia il copione con la Fermana a rendersi sempre più pericolosa, prima con Boateng, poi con Neglia, ma in entrambe le occasioni l’estremo difensore ravennate Tomei fa buona guardia. A metà ripresa, è il Ravenna a sfiorare la rete con una conclusione di Sereni, che lambisce il palo della porta difesa da Ginestra. Nel finale la Fermana segna anche una rete con Palmieri, bravo a insaccare un cross di Boateng, ma il segnalinee annulla per fuorigioco

Intanto, da segnalare in LegaPro già una prima promozione. È la Ternana, militante nel girone C, che dopo una marcia trionfale è riuscita a tornare in serie B con ben 4 giornate di anticipo.

L’attaccante canarino Ciro Palmieri, autore della rete annullata

Questo il tabellino della gara del “Benelli”:

RAVENNA-FERMANA 0-0

RAVENNA (3-5-2): Tomei; Caidi (14’ st Shiba), Jidayi, Boccaccini; Ferretti (38’ st Fiorani), Papa, Esposito, Benedetti, Fiore; Marozzi, Sereni. All. Colucci

FERMANA (4-4-2): Ginestra; Rossoni, Manetta, Scrosta, Sperotto; Iotti (10’ st Fabris), Urbinati, Graziano (1’ st Mordini), Neglia; D’Anna (34’ st Palmieri), Cais (1’ st Boateng). All. Cornacchini

ARBITRO: Vergaro di Bari

NOTE: ammoniti Urbinati, Esposito, Shiba. Recupero 0 + 3

È comunque soddisfatto a fine gara mister Cornacchini: «Sono comunque contento. Non è stata certo una partita entusiasmante, ma una gara in sofferenza, in cui giocando in continuazione non c’è tempo di recuperare, e si è visto. Va bene così, ripeto, sono contento ugualmente. Anche non giocando una gara entusiasmante, i ragazzi hanno fatto comunque un grande lavoro. Non ho nulla da dire ai miei ragazzi. Siamo riusciti a resistere ugualmente, anche se abbiamo giocato con una squadra in difficoltà, inoltre noi avevamo tutto da perdere. La sosta viene proprio nel momento giusto. Ho visto delle difficoltà a livello fisico e mentale, ma è normale. Ora riposiamoci e recuperiamo.»

Mister Cornacchini, comunque soddisfatto della prestazione dei suoi.

Dispiaciuto per non avere fatto bottino pieno anche l’attaccante Ciro Palmieri: «C’è un po’ di rammarico per non aver portato la vittoria a casa, ma siamo contenti ugualmente perché abbiamo raccolto comunque un punto che a noi serve. Quando entro cerco di dare il massimo, mettendomi a disposizione del mister e dei compagni. Spero di aver dato tutto. Riguardo al gol annullato, dal campo mi era sembrato regolare, ore lo andremo a rivedere