Centro Pagina - cronaca e attualità

Fermo

Amministrative: urne aperte a Fermo per eleggere sindaco, giunta e consiglio comunale. I dati dell’affluenza

Alle 12 l'affluenza è del 14,71%. Dato in calo: cinque anni fa, allo stesso orario, era del 17,13%. Allora, però, si votava su un'unica giornata

candidati sindaco di Fermo
In alto (da sinistra) Paolo Calcinaro, Renzo Interlenghi, Stefano Fortuna e Lorenzo Giacobbi

FERMO – Seggi aperti a Fermo da questa mattina alle 7 fino a stasera alle 23 e domani dalle 7 alle 15 per il rinnovo di sindaco, giunta e consiglio comunale. Scende l’affluenza che cinque anni fa, allo stesso orario, era del 45,42%%; oggi, alle 19, l’affluenza è del 37,12% e alle 23 è del 48,89 per cento. C’è da considerare anche che in questa tornata elettorale caratterizzata dall’emergenza sanitaria sono due le giornate di voto mentre cinque anni fa era stata solo una (31 maggio).
Alle ore 12, l’affluenza era del 14,71%, contro il 17,13% del 2015.

A contendersi la fascia di sindaco il primo cittadino uscente Paolo Calcinaro appoggiato da cinque liste (Fermo Forte, Fermo Si Muove, La Città Che Vogliamo, Non Mi Fermo e Piazza Pulita); il candidato del Movimento 5 Stelle Stefano Fortuna appoggiato, oltre che dalla lista dei pentastellati, anche da L’altra Fermo; Lorenzo Giacobbi, candidato della Lega, appoggiato dalla lista del Carroccio e Renzo Interlenghi, candidato del Pd sostenuto, oltre che dalla lista dem, da Agire Locale, Fermo capoluogo e Fermo Coraggiosa.

Tutti e quattro i candidati hanno votato questa mattina: Calcinaro, Giacobbi e Fortuna a Fermo mentre Interlenghi – che era in servizio con la Protezione Civile – a Magliano di Tenna.

Su una popolazione di 36.585 residenti (17.696 maschi e 18.889 femmine), gli aventi diritto al voto a Fermo sono: per le elezioni comunali e regionali 30.863 (maschi 14.919, femmine 15.944), per il referendum 28.359 (13.647 maschi, 14.712 femmine), 2.504 residenti all’estero (AIRE) hanno la possibilità di votare il referendum per corrispondenza. 233 sono i diciottenni che per la prima volta potranno esercitare questo diritto; 16 invece, sono gli elettori più anziani che hanno compiuto i 100 anni di età.

Chi avesse smarrito la tessera elettorale potrà chiederne un duplicato all’Ufficio Elettorale del Comune in via Mazzini. Inoltre, qualora lo spazio per la certificazione del voto risulti esaurito, gli elettori possono recarsi sin da subito all’Ufficio Elettorale del Comune per il rilascio della nuova tessera, esibendo, per la verifica, quella già esaurita. L’Ufficio Elettorale del Comune di Fermo rimarrà aperto al pubblico nei seguenti orari: domenica 20 per l’intera durata delle consultazioni, dalle 7 alle 23 (stesso orario e giorno per la delegazione di Capodarco) e lunedì 21 dalle 7 alle 15.