Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Whirlpool: produzione industriale in salita a giugno, secondo fonti sindacali

Merito dello slittamento di una settimana di ferie da giugno a luglio. Stabile il ricorso all’utilizzo di lavoratori con contratti interinali

Stabilimento di Melano della Whirlpool

FABRIANO – Aumenta a giugno la produzione dei volumi nello stabilimento di Melano di Fabriano della Whirlpool rispetto al budget preventivato a inizio anno. Merito dello slittamento di una settimana di ferie da giugno a luglio. Stabile il ricorso all’utilizzo di lavoratori con contratti interinali. Questo quanto emerge dalle considerazioni di fonti sindacali sui programmi della multinazionale americana.

I numeri
Nel mese di giugno, all’interno dello stabilimento di Melano della Whirlpool, saranno prodotti 141.000 piani cottura, di cui 67.000 gas. Il budget preventivo a inizio anno era di 127.000 per questo mese, dunque un surplus produttivo a conti fatti. Questo perché si prevedeva una settimana in più di ferie che invece è slittata a luglio. Da evidenziare, inoltre, come continui il ricorso da parte della multinazionale americana di lavoratori interinali. Per giugno, saranno 30 gli interinali alle catene di produzione di Melano.

Il 2021 in cifre
Dopo un 2020 difficile sul fronte produttivo per la Whirlpool, soprattutto nella prima parte, salvo poi recuperare a partire dal secondo semestre, chiudendo l’anno comunque con una riduzione rispetto al budget preventivato, il nuovo anno era iniziato per lo stabilimento di Melano di Fabriano all’insegna di una produzione in linea con quanto preventivato per quanto riguarda il primo trimestre. Ottime performance, con a gennaio una produzione di 160.000 pezzi, gran parte piani cottura elettrici. Erano stati 43 i lavoratori interinali impegnati nel primo mese del 2021. Per quel che riguarda febbraio, numeri confermati, sempre 160mila piani cottura, di cui 60mila circa a gas. A marzo, si è cresciuti con i numeri: 188.000 pezzi, i due terzi sono riferiti alla produzione di piani cottura elettrici, la restante parte per la produzione di piani cottura a gas. Tutti i contratti interinali, erano stati confermati. Ad aprile, tradizionalmente un mese di bassa stagionalità per il comparto del bianco, i numeri hanno iniziato a flettere. Sono statu prodotti 150mila piani cottura, di cui 84.000 elettrici e 66.000 gas. Trend in discesa, ma in linea con il budget preventivato, per maggio. Mese nel quale è stata portata a termine una produzione di 144.000 piani cottura, di cui 61.000 a gas. Sul fronte occupazione, ancora una proroga per i lavoratori interinali, complessivamente 22. A giugno, si sale con la produzione di piani cottura rispetto al budget previsto e si incrementano di alcune unità, i lavoratori interinali.