Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Vento forte e nuove scosse di terremoto, nottata complicata nel fabrianese

Una decina gli interventi effettuati dai Vigili del fuoco e dagli uomini della Protezione civile per rimuovere alberi e rami spezzati a causa del forte vento. Ieri sera, 27 aprile, due scosse di terremoto avvertite in città

L'intervento ad Attiggio

FABRIANO – Scosse di terremoto, vento e pioggia. Giornate a dir poco complicate per il fabrianese. Una decina gli interventi effettuati dai vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano e dagli uomini della Protezione civile comunale per alberi pericolanti e cartelloni pubblicitari da mettere in sicurezza.
Si è iniziato nel tardo pomeriggio di ieri, 27 aprile, quando pioggia e vento hanno fatto la loro comparsa. Stato di allerta da parte della Protezione civile fabrianese e dei pompieri. L’unico intervento segnalato è stato per la rimozione di un grosso ramo spezzatosi a causa del vento nella zona del Borgo.
Intorno alle 23 di ieri, il terremoto è tornato a far sentire la propria voce. Tre scosse in poco più di dieci minuti. Le ultime due, di magnitudo superiore a 4, sono state percepite distintamente dalla popolazione. Non sono stati pochi i fabrianesi che hanno, quindi, deciso di trascorrere la notte in auto o nei camper e roulotte. Ma per fortuna, come affermano i geologi, si tratta di una normale attività sismica che va, via via, scemando.
Nel corso di questa notte, poi, sempre a causa del forte vento, altri due interventi effettuati dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Due piante abbattute dal vento nella frazione di Attiggio che ostruivano parzialmente la sede stradale.
Questa mattina, infine, alcuni sopralluoghi sui tetti di case nel centro storico per mettere in sicurezza alcuni coppi pericolanti e rimozione di rami spezzati effettuati dagli uomini della Protezione civile in via Dante.