Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

La variante brasiliana del Coronavirus isolata a Cerreto D’Esi

Il sindaco, David Grillini, pronto a confrontarsi in una riunione in video conferenza per l'adozione di adeguate contro misure per evitarne il diffondersi

Veduta aerea di Cerreto D'Esi

CERRETO D’ESI – Isolato il primo caso ufficiale di “variante brasiliana” a Cerreto D’Esi. «Purtroppo, nelle ultime ore siamo stati informati in maniera ufficiale che è stato individuato un caso di variante brasiliana. E si sta ricostruendo la catena sanitaria già sapendo che la positività al Coronavirus è stata accerta in alcune persone venute a contatto con il primo», le parole del sindaco, David Grillini.

Nelle ultime settimane, «il nostro Comune si è attestato su un trend in netta contro – tendenza rispetto al resto del nostro territorio, ma questa notizia cambia in maniera rilevante il quadro generale. Nonostante i recenti numeri confortanti e considerando l’individuazione di questa variante nella nostra comunità, che si caratterizza per un’elevata contagiosità, è assolutamente necessario alzare in maniera significativa la soglia di attenzione. Per questo motivo, ho convocato una riunione in video – conferenza che si svolgerà nelle prossime ore con le forze dell’ordine, la polizia locale e la protezione civile per pianificare e coordinare gli interventi necessari per rafforzare i controlli anti – assembramento all’interno del territorio comunale», prosegue il Primo cittadino.

Al summit in remoto saranno inoltre presenti i responsabili della scuola, della residenza protetta e della parrocchia, ovvero delle realtà più sensibili, dove la prevenzione dei contagi risulta, allo stato attuale, ancora più rilevante. «Vogliamo rendere partecipe la comunità cerretese della delicata situazione e del potenziale rischio, affinché ognuno di noi continui a rispettare le misure anti – contagio, rafforzando il quotidiano livello di attenzione ed evitando i comportamenti che rendono possibile il contagio. Si tratta di una situazione che al momento sembra circoscritta tuttavia saranno i prossimi giorni, specie quelli iniziali della settimana entrante, che ci diranno se si tratta di un focolaio oppure di casi isolati, dunque non possiamo parlare oggi di un’impennata dei contagi, ma come amministrazione sentiamo il dovere di mettere in campo tutte le strategie atte alla prevenzione, oltre che per informare la cittadinanza, affinché ogni cerretese alzi la soglia di allerta. Ciò risulta essenziale per fare in modo che Cerreto D’Esi continui ad avere numeri gestibili», conclude Grillini.