Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: ultimi giorni per la mostra su Allegretto, tanti eventi collaterali

Imperdibile l'occasione di scoprire una trentina di opere del grande maestro fabrianese che, per l'occasione, sono tornate in città insieme a una serie di sculture di altri artisti del territorio della seconda metà del ‘300

Mostra Allegretto Nuzi a Fabriano

FABRIANO – La mostra “Oro e colore nel cuore dell’Appennino. Allegretto Nuzi” inaugurata il 14 ottobre scorso, che ha avuto un discreto riscontro di pubblico, sarà visitabile fino al 30 gennaio 2022.

Imperdibile l’occasione di scoprire una trentina di opere del grande Maestro fabrianese che, per l’occasione, sono tornate a Fabriano insieme a una serie di sculture di altri artisti del territorio della seconda metà del ‘300, opere che nelle loro cromie, ma non solo, risentono in modo evidente dell’influenza di Allegretto e della sua scuola. «Visitare la mostra sarà un’esperienza unica per grandi e bambini, sono moltissime infatti le attività in programma legate all’esposizione in grado di regalare, in questo periodo di festività, momenti indimenticabili di arte, cultura e leggerezza», fanno sapere gli organizzatori che annunciano anche il superamento di quota 3mila visitatori.

Tanti appuntamenti collaterali per queste ultime settimane

A iniziare da oggi 8 gennaio alle 16:30 con “Allegretto & friends: il Maestro dei Magi”, visita in mostra con lo storico dell’arte Alessandro Delpriori.

Il 15 gennaio sempre alle 16:30, “Arte e scienza: un viaggio nel tempo alla scoperta dell’affascinante connubio tra letteratura, musica, arte e scienza” a cura di Claudio Pettinari, rettore UNICAM e Alessandro Del Priori docente UNICAM e storico dell’arte nella Sala Pilati della Biblioteca Multimediale Romualdo Sassi di Fabriano. Il giorno successivo, 16 gennaio alle 16:30, “Allegretto & friends: gli affreschi in città”, una visita alla mostra e agli affreschi in città (San Niccolò e Portico dei Vasari) con Arianna Latini, Università di Firenze.

Infine, il 23 gennaio alle 16, “Ridon le carte, ridon le figure. Versi di Dante che raccontano la pittura del Trecento a Fabriano”. Un percorso inedito di fruizione delle opere di Allegretto, letto e filtrato attraverso l’evocazione poetico-visionaria dei versi della Divina Commedia, letture con Valter Bernardini, Liceo Artistico E. Mannucci, presso la Pinacoteca Molajoli.

E il 29 gennaio alle 10, conclusione con un “Convegno su Allegretto Nuzi” nella Sala Pilati della Biblioteca Multimediale Romualdo Sassi di Fabriano.

© riproduzione riservata

Exit mobile version