Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

La Thunder Halley chiude il mercato col botto: resta “Pepo” Gonzalez

Basket, serie B femminile: la squadra di Matelica/Fabriano riesce a confermare la forte guardia della Nazionale argentina, 30,7 punti di media lo scorso anno

Debora "Pepo" Gonzalez (confermata) lo scorso hanno ha segnato 30,7 punti di media con la Thunder Halley (foto di Martina Lippera)

FABRIANO – La Thunder Halley mette la ciliegia sulla torta ufficializzando l’ultima giocatrice in organico per la prossima stagione 2020/21 di serie B femminile: resta in biancoblù il play/guardia Debora “Pepo” Gonzalez, 31 anni, 171 centimetri, componente della Nazionale argentina (di cui è stata anche Capitano).

«Si tratta di un grandissimo “colpo”, che sicuramente conferisce enorme valore alla nostra squadra, alla società e penso anche al campionato in generale – commenta entusiasta l’allenatore Christian Rapanotti. – Il suo palmares parla da solo».

Debora Gonzalez, infatti, con la maglia “albiceleste” ha disputato le maggiori competizioni internazionali, Mondiali compresi, conquistando due argenti ai Campionati Panamericani (2011 e 2017), inoltre due argenti (2010 e 2013) e un oro (2018) ai Campionati Sudamericani.

In Italia è arrivata dodici anni fa. Dal 2008 al 2011 ha militato a Pozzuoli in serie A1. Poi è passata al Cus Chieti, dove nel 2011/12 ha conquistato la promozione in serie A1 laureandosi anche capocannoniere del campionato di A2 con 17,4 punti di media. Nella città teatina ha giocato le successive due stagioni in A1, con un “top” di 13,4 punti a partita nel 2013/14. Hanno fatto seguito due campionati a Ragusa sempre in A1, dove ha vinto la Coppa Italia e ha sfiorato lo Scudetto. Nel 2016 passa a Napoli, sempre in A1, e qui rimane fino a febbraio 2019, cioè finché la società partenopea va in crisi. Ha concluso la stagione a San Giovanni Valdarno in A2 con 13,8 punti di media. 

Alla Thunder Halley era arrivata lo scorso anno, durante il mese di novembre 2019, dopo essersi svincolata da Roma caduta in crisi societaria. E con la maglia biancoblù in serie B, nonostante le sole 6 partite giocate prima del “lockdown”, ha fatto vedere che in questa categoria può essere un “crack”: per le 30,7 punti di media.

«I due mesi in cui ha giocato con noi lo scorso anno sono la dimostrazione che “Pepo” può essere assolutamente dominante in B – prosegue coach Rapanotti. – La ritengo una conferma fondamentale anche per la sua capacità di fare gruppo e di stare insieme a tutte le altre ragazze con l’obiettivo di crescere, divertirsi e naturalmente vincere il maggior numero di partite possibili».

Debora Gonzalez è sposata da sette anni con un giocatore argentino di pallamano, Javier Anzaldo, che attualmente è il portiere della squadra di Cingoli, neopromossa in serie A1.

Ecco, dunque, la “rosa” aggiornata della Thunder Halley: Sofia Aispurùa (ala/pivot), Francesca Stronati (play), Alessia Franciolini (pivot), Asya Zamparini (guardia), Ornella Zito (ala/pivot), Giorgia Ceccarelli (pivot), Debora Pecchia (guardia), Soukaina Sbai (play/guardia), Aurora Nociaro (play), Camilla Ardito (pivot), Debora Gonzalez (play/guardia). Verranno aggregate anche alcune ragazze del settore giovanile.

«Ritengo che il nostro roster sia competitivo – dice Rapanotti – ma per ottenere i risultati ora dobbiamo lavorare bene in allenamento in questa pre-season lunga e molto particolare».

Ieri, intanto, è stato reso noto che il campionato inizierà l’1 novembre. Le Marche sono ancora insieme all’Emilia Romagna, ma, a differenza dell’anno scorso, anziché due gironi, ne sono stati composti tre piccoli da 6 squadre ciascuno. Le quattro marchigiane (Olimpia Pesaro, Thunder Halley Matelica/Fabriano, Basket Girls Ancona e Basket 2000 Senigallia) si trovano nel girone C insieme a Happy Basket Rimini e Libertas Forlì Rosa. Non è stato ancora comunicato il calendario né la formula del campionato.

Debora Gonzalez (Thunder Halley) in lunetta durante un match dell’anno scorso (foto di Martina Lippera)