Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Tante le iniziative a Fabriano e Cerreto d’Esi per dire “no” alla violenza sulle donne

Il commissario Moria Pallucchi ha partecipato quale relatrice all’iniziativa promossa da don Aldo Bonaiuto, della comunità Papa Giovanni XXIII e dall’Università Popolare

L'iniziativa all'Oratorio della Carità

FABRIANO – Ha toccato anche Fabriano l’iniziativa della Polizia di Stato “…questo NON è AMORE” durante la giornata dedicata alla violenza contro le donne. Il personale del Commissariato della Polizia di Stato di Fabriano, nella persona del Commissario Moria Pallucchi, ha partecipato quale relatrice, all’iniziativa promossa da Don Aldo Bonaiuto, della comunità Papa Giovanni XXIII e dall’Università Popolare di Fabriano, che si è svolta alla presenza delle autorità civili e militari nonché di numerose persone, presso l’Oratorio della Carità. Inoltre, nel centro storico di Fabriano, il personale del Commissariato della Polizia di Stato ha incontrato diversi cittadini, distribuendo nella circostanza gli opuscoli sull’iniziativa “…questo NON è AMORE”.

L’iniziativa del Palio

L’iniziativa dell’Ente Palio

Sempre a Fabriano, ha riscosso un notevole successo anche il flash mob dal titolo “Sbandieriamo la gioia, le frecce solo per Cupido”, organizzato dall’Ente Palio di San Giovanni Battista, dove hanno partecipato le figure rappresentative del Palio e quindi i Priori delle Porte, gli sbandieratori, i musici e gli arcieri.

I partecipanti al flash mob hanno indossato mascherine rosse come simbolo della giornata e portato dei cartelli con scritte in volgare italiano sul tema della giornata, ritrovandosi prima alla panchina rossa dei giardini Regina Margherita, poi nei pressi della Fontana Sturinalto.

Panchina rossa a Cerreto d’Esi

Panchina rossa a Cerreto D’Esi

Infine, da segnalare a Cerreto d’Esi l’inaugurazione della panchina rossa in piazza Marconi. Presenti il sindaco David Grillini, l’assessore Daniela Carnevali, la capogruppo di maggioranza Berionni, il vicesindaco Michela Bellomaria, gli alunni e i docenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Stanislao Melchiorri”, il dirigente Emilio Procaccini, il maresciallo dei Carabinieri Maurizio Mancinelli, le rappresentanze delle associazioni, le volontarie della protezione civile, tante cittadine e cittadini, i dipendenti comunali. Tutti i presenti, specialmente i ragazzi, hanno seguito con molta attenzione e partecipazione gli interventi dell’avvocata Bianca Verrillo e delle volontarie dell’Associazione Artemisia che hanno offerto un focus esatto e pertinente sulla difficoltà che le donne vittime di violenze affrontano, illustrando le loro attività sul campo.

«Come amministrazione esprimiamo grande soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione con cui abbiamo voluto ribadire con forza il nostro impegno verso i diritti civili, la nostra attenzione, vicinanza e sostegno a tutte le donne vittime di violenza», il commento del sindaco David Grillini.