Arcevia: si lascia cadere nel vuoto dal Ponte Marconi ad Arcevia

Un volo di diversi metri che, purtroppo, non ha lasciato scampo a un uomo di 63 anni residente a Chiaravalle. Indagano i carabinieri della locale stazione

Arcevia
Arcevia

ARCEVIA – Si toglie la vita gettandosi dal ponte dei suicidi di Arcevia. Un volo di diversi metri che, purtroppo, non ha lasciato scampo a un uomo di 63 anni residente a Chiaravalle. Indagano i carabinieri della locale stazione. Anche se non ci sono elementi per far pensare a qualcosa di diverso da un suicidio.

Questa mattina, primo ottobre, intorno alle 6, un 63enne residente a Chiaravalle, è partito a bordo della propria auto una Mitsubishi e si è recato ad Arcevia. Giunto nei pressi del Ponte Marconi, ha arrestato l’auto. È sceso. Si avvicinato al parapetto del Ponte, tristemente noto come il Ponte dei suicidi, e si è lasciato cadere. Un volo che, purtroppo, non gli ha lasciato scampo.

Un’automobilista in transito, che ha notato l’auto ferma vicino al Ponte Marconi, una zona isolata di Arcevia, si è preoccupato considerata la triste fama della zona. Ha allertato le forze dell’ordine. Ha raccogliere l’allarme i carabinieri della stazione di Arcevia che si sono prontamente recati nel luogo della segnalazione.

Subito hanno notato il cadavere dell’uomo. Hanno chiesto l’ausilio dei vigili del fuoco e del 118. Una volta recuperato il corpo, i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso, quasi certamente avvenuto sul colpo, a seguito dell’impatto con il terreno sottostante il Ponte Marconi.

Da quanto si apprende, il 63enne, residente a Chiaravalle, è sposato e non avrebbe lasciato alcun biglietto per spiegare i motivi che lo hanno spinto a questo gesto estremo. Al momento, non ci sono motivi per i quali i carabinieri di Arcevia dovrebbero pensare ad altre piste. Il suicidio appare, purtroppo, quella più accreditata.

Il 23 agosto scorso, l’ultimo suicidio ad Arcevia. Un 18enne, neopatentato, dopo aver fatto un incidente dal quale era uscito praticamente illeso. Non ha retto alla paura di eventuali conseguenze e si è lasciato cadere nel vuoto dal Ponte Marconi. Una zona, dunque, che dovrebbe essere attenzionata costantemente, onde evitare ulteriori tristi episodi del genere.