Sportello anti-violenza, a Fabriano un punto di riferimento per le donne in difficoltà

Attivo dal 2015, opera all'interno della Rete Cittadina Antiviolenza. Garantisce accoglienza, sostegno, massima riservatezza e anonimato a chiunque vi si rivolga, oltre ad una consulenza psicologica e legale gratuita

FABRIANO – Le violenze contro le donne avvengono nella maggior parte dei casi all’interno delle mura domestiche. Coniuge, fidanzato/convivente e familiare, in quest’ordine, il probabile responsabile. A fornire questo quadro, i responsabili dello Sportello Antiviolenza dell’Associazione Artemisia all’Ambito territoriale 10 di Fabriano.

Lo Sportello è attivo dal 2015, quali i dati?
«Abbiamo deciso di renderli pubblici dopo tre anni di attività. Lo Sportello, attivo dal 2015, opera all’interno della Rete Cittadina Antiviolenza insieme agli altri soggetti coinvolti: Servizi Sociali Comuni Ambito, Servizi Area Vasta2 come Pronto Soccorso, Consultorio familiare, S.T.D.P., D.S.M. e le forze dell’ordine. Nel periodo 2015-2018 sono state accolte 31 donne, di cui 17 italiane e 14 straniere. Nella maggior parte dei casi l’autore della violenza è il coniuge, seguono fidanzato/convivente e familiare».

Quale la forma di violenza più diffusa?
«La forma di violenza più diffusa è quella psicologica, che riguarda oltre l’80 per cento dei casi, mentre la violenza fisica rappresenta il 70 per cento delle segnalazioni ed è in forte crescita nel periodo considerato. Seguono stalking e violenza economica quasi al 40 per cento. Il dato comune in tutti i casi è la presenza di più forme di violenza contemporaneamente».

Un po’ di informazioni utili per chi si trova in situazioni di forte disagio.
«Le operatrici dello Sportello sono volontarie formate dall’Associazione Donne e Giustizia di Ancona insieme alle operatrici degli altri tre Sportelli della Provincia: Ancona, Jesi e Senigallia. Lo Sportello Antiviolenza di Fabriano è attivo il lunedì e il venerdì dalle 15 alle 17 e il primo sabato di ogni mese dalle 10 alle 12. Sempre attivo con segreteria telefonica, al di fuori dell’orario di apertura, il numero di telefono 370 3119276. Lo Sportello garantisce accoglienza, sostegno, massima riservatezza e anonimato a chiunque vi si rivolga, oltre ad una consulenza psicologica e legale gratuita».