Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Smantellato vorticoso spaccio di droga a Fabriano: un arrestato e tre denunciati

Importante operazione messa a segno dai carabinieri della locale Stazione con l’ausilio delle unità cinofile di Pesaro. In manette un 44enne operaio, che aveva dei precedenti risalenti ai primi anni del 2000

I carabinieri di Fabriano in azione

FABRIANO – Un arresto e tre denunce a Fabriano. I carabinieri assestano un durissimo colpo al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in città e nel comprensorio. L’arrestato aveva dei precedenti risalenti ai primi anni del 2000. Una lunga attività investigativa che ha dato frutti molto importanti. Solo nell’ultimo anno, e per i dati forniti dagli investigatori, l’uomo arrestato, R. E., 44enne di professione operaio, aveva incassato oltre 35mila euro dalla vendita di droga: marijuana, hashish e cocaina. Ma il giro di affari potrebbe essere molto più ampio e redditizio.

Importante operazione messa a segno dai carabinieri della Compagnia di Fabriano, con l’ausilio anche delle unità cinofile di Pesaro. Un’indagine partita nel gennaio del 2019 e protrattasi per circa un anno e che ha consentito di sferrare un duro colpo al fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti in città e non solo.

Attraverso pedinamenti e appostamenti, i militari di Fabriano sono riusciti a ricostruire il vorticoso giro d’affari del 44enne pusher finito in manette ieri mattina, 19 febbraio. Due gli episodi resi noti dagli investigatori. Il primo riguarda un cliente abituale del 44enne che ha acquistato, nell’arco di circa un anno, ben 300 grammi di cocaina, in media 10 grammi ogni dieci giorni, sborsando quasi 25mila euro. In un secondo caso, l’arrestato avrebbe venduto a un altro cliente oltre tre chili di sostanze stupefacenti tra marijuana e hashish in 30 acquisti dilazionati nel tempo, per un esborso di circa 10mila euro.

L’operaio fabrianese arrestato, nei primi anni del 2000, era già finito in manette sempre con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Pagato il debito con la giustizia, aveva cercato di volare basso: tenore di vita non esagerato e circospezione massima. Ma questi accorgimenti non gli sono serviti, visto l’acume investigativo dei carabinieri della Compagnia di Fabriano che ieri mattina (19 febbraio), si sono recati all’abitazione dell’uomo, perquisendola, e notificandogli l’ordinanza di custodia cautelare in carcere su mandato del Gip del Tribunale di Ancona. E, quindi, arrestato e portato a Montacuto con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti.

Sempre, ieri, sono state perquisite altre tre case a Fabriano, abitate rispettivamente da un 43enne, un 47enne e un 49enne. In particolare, nel ripostiglio della casa di quest’ultimo, i cani hanno fiutato la presenza di droga. Occultati fra i vari generi alimentari sono stati, infatti, rinvenuti, 10 grammi di hashish e 5 grammi di marijuana. Dall’attività investigativa, secondo i carabinieri di Fabriano, i tre uomini denunciati si rifornivano di droga, in modo costante e continuato, dall’arrestato per poi, a loro volta, smerciarla ai loro clienti. Per tutti e tre, quindi, il reato per il quale sono stati denunciati è spaccio di sostanze stupefacenti.

Attraverso questa brillante operazione, i carabinieri di Fabriano sono certi di aver smantellato un giro di spaccio di droga molto redditizio, soprattutto per l’arrestato. Le indagini proseguono e non sono esclusi ulteriori sviluppi.