Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, si torna in scena al Teatro Gentile

A partire dai prossimi giorni si pianificherà la stagione di prosa che dovrebbe partire da gennaio. Intanto si riparte con lo spettacolo "Il Lampadario" di Caroline Baglioni

Caroline Baglioni

FABRIANO – A partire dai prossimi giorni si pianificherà la riapertura del teatro Gentile di Fabriano, da gennaio con il cartellone di prosa. Questa l’intenzione dell’Amministrazione cittadina, in particolare dell’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni. Intanto, questa sera 30 agosto alle 21, una sorta di prova generale, con la residenza in allestimento de Il Lampadario di Caroline Baglioni.

La pandemia da Covid-19, con il conseguente lockdown, ha frenato il lavoro dell’assessore Venanzoni su uno dei gioielli di Fabriano, il Teatro Gentile. Ma si è già al lavoro, con Amat, per riprendere le fila del discorso nel 2021. La road map è quella di lavorare a settembre per programmare la stagione di prosa.
Con ogni probabilità il primo spettacolo in cartellone sarà per gennaio del nuovo anno. Sicuramente ci saranno una capienza ridotta e tutte le regole per evitare la diffusione della pandemia da coronavirus. Ma si cercherà di mantenere l’alto livello nel cartellone.

Intanto, a testimonianza di come gli artisti stessi amino Fabriano e il Teatro Gentile, questa sera alle 21, debutto de Il Lampadario di Caroline Baglioni, in vista del prestigioso debutto alla Biennale di Venezia previsto per il 15 settembre prossimo, per “Marche casa del teatro. Residenze d’artista”, progetto regionale di residenze promosso dall’Amat con il comune di Fabriano, nell’ambito di Marche inVita. Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma promosso da MiBACT e Regione Marche è coordinato da Consorzio Marche Spettacolo.

La regia de Il Lampadario è di Leonardo Lidi, in scena ci sono Ludovico Fededegni, Annibale Pavone, Emanuele Turetta, Giuliana Bianca Vigogna. Lo spazio scenico è curato da Nicolas Bovey e Leonardo Lidi, i costumi sono di Aurora Damanti, le luci di Nicolas Bovey.
«14 agosto 2018, crollo del ponte Morandi a Genova. Io – scrive Caroline Baglioni, Biennale College Teatro vincitrice Autori Under 40 – mi trovavo a pochi chilometri da lì, e poche ore prima avevo attraversato il ponte in macchina. Quando ho appreso la notizia ero a pranzo, senza voglia, in un piccolo chalet in riva a un mare incavolato. Guardavo quelle immagini scioccanti, grigie. Scorrevano sul mio cellulare pezzi rotti di macchine e cemento le prime ore, e poi nei giorni a seguire le storie di chi ce l’aveva fatta, di chi non c’era più, di chi aveva frenato all’ultimo istante, di chi si era fermato all’Autogrill per fare caffè-pipì scampando miracolosamente al crollo. Il Lampadario nasce da queste suggestioni», anticipa la Baglioni.