Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sfilata di moda da primo premio per le studentesse dell’Ipsia di Fabriano

L'istituto superiore si è aggiudicato la terza edizione del concorso “Fashion Game: La Moda a Colori”. Un ulteriore riconoscimento poi per il miglior abito in passerella che, nel settembre del 2019, verrà presentato alla gara nazionale Fashion Half Maraton di Bergamo

Le creazioni dell'Ipsia di Fabriano

FABRIANO – Primo premio alla creatività, all’innovazione, all’originalità del prodotto-moda uscito da una neo “core cultural industry” rappresentata dal corso Moda dell’Ipsia “G. B. Miliani” di Fabriano. Si è trattato proprio di questo, riguardo agli abiti presentati all’evento della 3° Edizione del concorso “Fashion Game: La Moda a Colori”. Il red carpet alla Loggia dei Mercanti in Ancona è promosso dalla Confartigianato Imprese di Ancona-Pesaro e Urbino con il patrocinio della Camera di Commercio.

Coinvolte le classi quarte e quinte degli Istituti Superiori a indirizzo Moda della provincia di Ancona. Hanno sfilato le ragazze con gli abiti da loro progettati e confezionati. E ad aggiudicarsi il primo premio l’Ipsia “G. B. Miliani” di Fabriano. «Un tuffo nelle alchimie tintorie del passato: un nuovo imprinting alla moda “made in Italy”, che lancia un messaggio di ritorno al naturale come stile e filosofia di vita. Sempre più sensibili al tema dell’Eco-Bio-Sostenibilità ecco l’utilizzo di tessuti grezzi di cotone stampati con coloranti del tutto naturali a riprodurre eco-stampi di foglie, ramoscelli, bacche, fiori e arbusti gratuitamente offerti dalla natura che ci circonda. Le palette dei colori usati, ricalcano i colori tipici dei nostri boschi e dei nostri prati nelle quattro stagioni: dal verde scuro al chiaro, i blu, gli azzurri, i turchesi, i viola, gli aranciati, i gialli e i rossi», queste alcune delle motivazioni che hanno spinto la giuria a scegliere le creazioni degli studenti di Fabriano.

«Un work laboratoriale certosino, fatto di alta valenza espressiva, che coniuga in un’unica espressione, creatività artistica immaginifica, con un’operatività artigianale di estrema originalità. Altrettanto di riguardo, lo studio della linea strutturata degli abiti che evocano uno stile architettonico: ampie gonne a ruota, con cannelli, strutture in crinolina, mantelli con pieghe e piegoni, strascichi, maniche a campana e asimmetrie». Tutto ciò è valso alle ragazze coinvolte nel progetto, un ulteriore premio, per il miglior abito in passerella, che nel settembre del 2019 verrà presentato alla gara nazionale Fashion Half Maraton di Bergamo. «Le insegnanti del corso Moda si congratulano vivamente con le allieve, per l’impegno e l’entusiasmo mostrato nella realizzazione del progetto».