Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Serra San Quirico: lutto nel mondo della sanità territoriale, si è spento il dottor Roberto Gasparetti

L'uomo, 70 anni, nativo di Filottrano, è venuto a mancare improvvisamente. Per una vita ha svolto la sua professione di medico di base nel centro serrano e nei paesi della montagna

Roberto Gasparetti

SERRA SAN QUIRICO – Lutto nel mondo della sanità territoriale a Serra San Quirico.  Si è spento, improvvisamente, Roberto Gasparetti, per una vita medico di famiglia in servizio nel centro serrano e nei paesi della montagna, Sant’Elia, Castelletta, Precicchie, Poggio San Romualdo, Castelletta, Domo, di Fabriano. Il decesso è avvenuto venerdì mattina scorso, 20 novembre. L’uomo, 70 anni, nativo di Filottrano, è stato omaggiato da molti ieri presso la camera ardente allestita da Marco Bondoni presso la casa funeraria di Castelplanio. Il funerale si svolgerà oggi, 22 novembre alle 15, nella chiesa parrocchiale di Precicchie. La moglie, i figli e i nipoti non chiedono fiori, ma offerte a favore della parrocchia.

Sono tanti gli attestati di stima e di vicinanza che, in queste ore, stanno giungendo alla famiglia di Roberto Gasparetti. «Con un’infinta disponibilità e gentilezza, è entrato nei nostri cuori e per questo gliene saremo sempre e immensamente grati», i molti ricordi di suoi pazienti sparsi a Serra San Quirico, ma anche in un tutta una serie di frazioni montane del fabrianese. Tutti ricordano le sue spiccate doti di altruismo e profondo senso del dovere, «peculiarità che lo hanno sempre contraddistinto facendone valente dottore e buon esempio». Tutti i centri del comprensorio hanno voluto partecipare a questo lutto con manifesti funebri e pensieri affidati ai social, Facebook in testa. «Un medico che ha dedicato tempo alle necessità di tutti. La grande carica di umanità e di saggezza, frutto dell’esperienza, che sapeva porgere sempre con garbo e spirito sagace».

Gasparetti, anche dopo essere andato in pensione, ha proseguito nel suo lavoro, inteso come «vocazione», con l’ambulatorio aperto a Serra San Quirico e meta di tanti storici suoi pazienti che preferivano ancora essere curati dal 70enne medico di famiglia. A causa delle restrizioni anti diffusione del Coronavirus, non potranno partecipare ai funerali che si volgeranno nella giornata odierna, a partire dalle 15, nella frazione fabrianese di Precicchie.