Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Esce di casa per raccogliere asparagi e cade in un dirupo. 88enne multato

L'uomo è stato salvato da una residente che ha sentito le urla di aiuto. I Carabinieri di Serra San Quirico gli hanno sanzionato l'anziano di 400 euro

carabinieri

SERRA SAN QUIRICO – Anziano di Serra San Quirico esce per raccogliere asparagi selvatici, scivola in un piccolo dirupo. Viene salvato, ma anche multato per non aver rispettato le ordinanze per evitare il diffondersi dell’epidemia di Coronavirus.

Incredibile episodio verificatosi a Serra San Quirico nel pomeriggio di ieri, 7 aprile, intorno alle 17, esattamente in località Forchiusa e che ha visto protagonista un 88enne. L’anziano, approfittando del bel tempo, ha preso la decisione di uscire da casa per raccogliere asparagi selvaggi. Il tutto, senza curarsi delle ordinanze in vigore da settimane per prevenire l’epidemia di Covid-19 e che prevedono si possa uscire da casa per salute, per i bisogni primari e per lavoro. Ovviamente, la raccolta degli asparagi non ricade in queste casistiche.

Eppure, l’88enne lo ha fatto. Ed ha anche rischiato grosso. Infatti, probabilmente per una disattenzione, è scivolato in un piccolo dirupo profondo circa cinque metri rispetto al terreno boschivo dove si era recato per la sua raccolta di asparagi. Non riuscendo più a risalire, si è messo a gridare per attirare l’attenzione di qualcuno ed essere salvato. Effettivamente, una donna residente nella località Forchiusa di Serra San Quirico, ha udito questa richiesta di aiuto ed ha allertato i soccorsi.

A raccogliere la segnalazione, i carabinieri della locale stazione, coordinati dai colleghi della Compagnia di Fabriano. I militari hanno, a loro volta, chiesto l’ausilio dei vigili del fuoco del distaccamento della città della carta e del 118 dell’ospedale Engles Profili di Fabriano.

In poco tempo, i pompieri sono riusciti a imbracare l’88enne e, in tutta sicurezza, riportarlo all’altezza del terreno boschivo. L’anziano era in ottime condizioni di salute, tanto da essere visitato sul posto dai sanitari del 118 e rifiutando il trasporto al Pronto soccorso del presidio ospedaliero fabrianese. I carabinieri, però, dopo aver accertato la motivazione per la quale l’88enne si era allontanato dalla propria abitazione, non hanno potuto far altro che multarlo per 400 euro, il minimo previsto nell’ordinanza anti-diffusione Covid-19. Importo che potrebbe scendere a 280 euro, qualora l’anziano dovesse pagarla entro i prossimi 30 giorni.