Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Il teatro del Sentino inizia una stagione da record con “Non è vero ma ci credo”

A Sassoferrato sold-out lo spettacolo inaugurale con Enzo Decaro. L'assessore alla Cultura Lorena Varani: «La validità della proposta artistica è avvalorata anche dal fatto che il 13% degli abbonati proviene da altri Comuni»

SASSOFERRATO – Si alza il sipario della stagione di prosa 2019/20 al teatro del Sentino di Sassoferrato.

L’appuntamento inaugurale è per domani – mercoledì 18 dicembre (ore 21) – con una esilarante commedia di Peppino De Filippo, “Non è vero ma ci credo”. Protagonista centrale dello spettacolo un artista di grande valore, versatile, intenso, raffinato: Enzo Decaro.

Da stropicciarsi gli occhi i numeri raggiunti dalla campagna abbonamenti: è record assoluto di abbonati, che occupano il 93% dei posti disponibili in sala (+15% rispetto alla scorsa edizione). Sold-out lo spettacolo inaugurale di domani.

«È la dimostrazione – osserva il sindaco Maurizio Greci – di come la cittadinanza segua con grande interesse questa nostra iniziativa artistico-culturale che, anche quest’anno, presenta un cartellone di prestigio».

Soddisfazione da parte dell’assessore alla cultura Lorena Varani, secondo cui «la validità della proposta artistica è avvalorata anche dal fatto che il 13% degli abbonati proviene da altri Comuni».

Tornando a “Non è vero ma ci credo di domani”, in scena, insieme a Decaro, un cast composto da Giuseppe Brunetti, Francesca Ciardiello, Lucianna De Falco, Carlo Di Maio, Massimo Pagano, Gina Perna, Giorgio Pinto, Ciro Ruoppo e Fabiana Russo.

La regia dello spettacolo porta la firma di Leo Muscato, che ha ereditato da Luigi De Filippo (figlio di Peppino), scomparso lo scorso anno, la direzione artistica della sua compagnia.