Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato, screening scolastico: buona adesione e pochi tamponi positivi

I risultati diffusi nella giornata di oggi evidenziano solo due tamponi positivi al Coronavirus, più altri sei dubbi per i quali si attende l’esito del tampone molecolare

Operatori sanitari durante lo screening a Sassoferrato

SASSOFERRATO – Numeri confortanti dallo screening sulla popolazione studentesca, compresi professori e personale non docente, effettuato ieri 20 febbraio a Sassoferrato. Solo due tamponi positivi al Coronavirus, più altri sei risultati dubbi per i quali si attende l’esito del tampone molecolare. Alta l’adesione, 650 test effettuati su una platea stimata di 700, ben oltre il 90 per cento. «Non abbassiamo la guardia», l’invito del sindaco della città sentinate, Maurizio Greci.

Un’organizzazione perfetta, lodata da tutti in modo indistinto, quella che ha caratterizzato lo screening al Palazzetto dello Sport di Sassoferrato, messo in piedi per tentare di arginare la forte crescita di tamponi positivi al Coronavirus in città, dove è presente anche la “variante inglese” come accertato dal servizio ISP Malattie Infettive Fabriano. Interessata la popolazione studentesca, professori e operatori scolastici dell’istituto comprensivo Brillarelli, frequentato da 694 studenti sia di Sassoferrato che della vicina Genga, e chiuso fino al prossimo 22 febbraio compreso. I risultati diffusi nella giornata di oggi evidenziano solo due tamponi positivi al Coronavirus, mentre altre 6 persone attendono l’esito dei test molecolari per essere certi del risultato.

Un momento dello screening a Sassoferrato

«Vorrei ringraziare tutti coloro che ieri si sono resi protagonisti di una giornata “eccezionale” per Sassoferrato. Una giornata che ci ha permesso di dimostrare che siamo molto molto migliori di quanto qualcuno vuole farci apparire. Una organizzazione perfetta per cui ringrazio il Gruppo comunale di Protezione civile, il comitato di volontari CRI, la polizia locale e tutti gli uffici comunali, i custodi del Palazzetto, ciascuno di questi soggetti ha reso facile e ordinato l’afflusso delle tante persone coinvolte. Ringrazio in particolar modo l’ufficio di Prevenzione e Protezione di Fabriano e tutto il personale sanitario coinvolto per lo splendido lavoro, oltre ai medici di base che hanno risposto presente in questo momento così difficile. Ieri si è passati dalle parole ai fatti. Un grazie va anche ai genitori che hanno deciso di far partecipare i loro bambini a questo momento così importante. Infine ringrazio i tantissimi bambini che, seppur a volte impauriti, non si sono tirati indietro ed hanno dimostrato ancora una volta che è sempre su di loro che dobbiamo fare affidamento nei momenti difficili», il commento del primo cittadino sassoferratese.

Non abbassare la guardia, questo il motto a Sassoferrato. «Nei prossimi giorni, già da domani stesso, cercherò un confronto con la Regione per fare il punto della situazione con i loro esperti, così come stiamo facendo da più di una settimana nel tavolo permanente istituito appositamente dalla Regione stessa, per prendere tutte le decisioni che si riterranno utili a superare questo difficile momento», conclude il sindaco Maurizio Greci, riguardo alla riapertura della scuola.