Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato, riprendono gli appuntamenti con il ciclo di conversazioni Chi è? sentinate

Promosso ed organizzato dall’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”, sarà Alvaro Rossi a tenere la prima conversazione su Raul Lunardi (1905-2004), giornalista, scrittore e poeta

I personaggi del Chi è? sentinate

SASSOFERRATO – Promosso ed organizzato dall’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”, con il patrocinio del Comune di Sassoferrato, della Regione Marche e della Fondazione Carifac, avrà inizio domani sabato 6 novembre alle ore 17, presso la Sala Convegni di Palazzo Oliva, in piazza Matteotti, il secondo ciclo di conversazioni Il “Chi è?” sentinate dedicato al ‘900 e ad alcuni protagonisti della vita culturale e sociale sassoferratese del secolo che ha chiuso il secondo millennio. Interverranno all’inaugurazione il sindaco di Sassoferrato, Maurizio Greci, e il presidente dell’Istituto bartoliano, Galliano Crinella. Sarà Alvaro Rossi a tenere la prima conversazione su Raul Lunardi (1905-2004), giornalista, scrittore e poeta.

«Diplomato a Fermo perito elettrotecnico, Raul Lunardi trova lavoro in un’industria elettrica (1926-32). Nel 1932 consegue l’abilitazione magistrale e svolge ad Ancona la professione di maestro elementare (1933-40). Con l’entrata in guerra dell’Italia, è richiamato alle armi sul fronte jugoslavo (1940-1943). Nel 1945 si laurea in Lettere all’Università di Urbino, dove è assistente volontario e lettore di Letteratura italiana contemporanea (1946-54). Insegna quindi italiano e storia in un Istituto Tecnico a Roma, dove vive dal 1955. Nei suoi ultimi anni è tornato a risiedere nella nativa Sassoferrato. Ha esordito come narratore nel 1952 con il romanzo Diario di un soldato semplice, pubblicato nella collana I Gettoni dell’editore Einaudi diretta da Elio Vittorini. Dal 1955 al 1960 è stato redattore del Bollettino di Informazioni Culturali del Ministero degli Esteri. Nel 1973 il romanzo La delazione gli fa vincere il Premio Letterario Basilicata. Nel 1982 è finalista al Premio Campiello con il romanzo Alessandria. Per la sua lunga attività culturale è stato insignito del Premio per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri», anticipano gli organizzatori della manifestazione di Sassoferrato.

La conversazione sarà preceduta dalla presentazione del volume Il “Chi è?” sentinate, Sassoferratesi nella storia ‘300/’400/’500, edito dall’Istituto nella Collana “Studi bartoliani”, in cui sono raccolte le conversazioni del primo ciclo su Bartolo da Sassoferrato, Alessandro Oliva, Niccolò Perotti, Pandolfo Collenuccio, Pietro Paolo Agabiti, Baldassarre Olimpo degli Alessandri e Pietro Bizzarri. Le conversazioni del secondo ciclo si terranno, a cadenza settimanale e di sabato, per tutto il mese di novembre e per i primi due sabati del mese di dicembre 2021.