Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato, arrivederci in primavera per la rassegna di arte contemporanea G.B. Salvi

L’edizione numero 70 si sarebbe dovuta inaugurare il 5 dicembre. Appuntamento al 2021, sperando che nel frattempo la pandemia da abbia esaurito la propria forza

L'inaugurazione della Rassegna Salvi a Sassoferrato
L'inaugurazione della Rassegna Salvi 2018 a Sassoferrato (Foto di repertorio)

SASSOFERRATO – Rinviata la nuova edizione della rassegna di arte contemporanea “G.B. Salvi” di Sassoferrato. L’edizione LXX, che si sarebbe dovuta inaugurare il 5 dicembre prossimo, è rinviata alla prossima primavera. Sperando che nel frattempo la pandemia da coronavirus abbia esaurito o, comunque, attenuato la propria forza e, quindi, sia possibile il completo svolgimento di una delle manifestazioni più caratterizzanti non solo di Sassoferrato, ma dell’intera regione Marche.

«In considerazione dell’attuale stato di emergenza e delle prescrizioni vigente, la nuova edizione della rassegna di arte contemporanea “G.B. Salvi” è stata rinviata alla prossima primavera», confermano dall’amministrazione comunale di Sassoferrato. «L’anno 2021 sarà, peraltro, effettivamente l’edizione n. 70 della mostra, che è stata avviata proprio nell’anno 1951», dunque un’edizione che si vuole rendere ancora più speciale.

Altre due notizie, sempre in ambito culturale, giungono da Sassoferrato ed hanno a che fare sempre con la pandemia da coronavirus. Gli operatori della cooperativa Happennines, dopo aver mantenuto il servizio di apertura del punto I.A.T. fino al 14 novembre scorso, hanno deciso di chiudere al pubblico. «Una decisione presa a malincuore», ma che non ferma gli operatori. Quest’ultimi, infatti, saranno comunque sempre reperibili per chi desideri informazioni tramite i propri cellulari di servizio e tramite l’indirizzo email iat.sassoferrato@happennines.it che monitorano costantemente.

Infine, la Biblioteca comunale di Sassoferrato, chiusa al pubblico per quanto riguarda la consultazione, come tutte le biblioteche d’Italia, dallo scorso 3 novembre, ha attivato il servizio “Biblio Take Away” grazie al quale, dopo aver prenotato il libro via whatsapp al numero 0732956211 o con un messaggio alla pagina Facebook “Biblioteca comunale di Sassoferrato”, sarà possibile ritirare il testo, in massima sicurezza, presso la biblioteca stessa il martedì pomeriggio dalle 14 alle 18. Un servizio che sta riscuotendo un notevole interesse fra i sassoferratesi e che, certamente, contribuisce al diffondersi del piacere della lettura anche in queste settimane difficili dovute alla pandemia da coronavirus.