Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato, presentazione online dell’ultimo libro di Renato Ciavola

Incontro con lo scrittore cartonista ed illustratore. Si chiuderà domani la rassegna web realizzata da sei Comuni della Vallesina in collaborazione con l’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata (ATGTP) e promossa dalla Biblioteca "La Fornace di Moie"

Veduta di Sassoferrato
Veduta di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Con l’appuntamento di domani, giovedì 22 aprile alle 21, che si terrà a Sassoferrato, si chiude la rassegna online realizzata da sei Comuni della Vallesina in collaborazione con l’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata (ATGTP) e promossa dalla Biblioteca “La Fornace di Moie” di Maiolati Spontini visibile nella pagina Facebook “D.O.C. = Denominazione di Origine Culturale”.

L’ultimo incontro della rassegna di questa sera, a Sassoferrato, collocato tra l’altro, nell’ambito del progetto “Colori tra le Righe”, avrà come ospite l’autore Renato Ciavola che presenterà il libro Luoghi, storia e storie di Fabriano. Lo scrittore cartonista ed illustratore ha pubblicato per L’azione, settimanale a cui andrà parte dei proventi delle vendite, una storia di Fabriano, frutto di due anni di ricerca sul territorio in collaborazione con le associazioni cittadine che sostengono e promuovono la conoscenza della città. Modererà Rosalba Righi e interverrà l’assessore alla Cultura del comune di Sassoferrato, Lorena Varani.

«Finalità dell’iniziativa, la valorizzazione del territorio attraverso i suoi autori e le sue espressioni e luoghi della cultura, si è voluto così creare sinergie e lavorare insieme in risposta al difficile momento storico che si sta vivendo – fanno sapere gli organizzatori -. Agli incontri con autori del territorio, collegati da remoto e presentati da un moderatore può partecipare il pubblico collegandosi su una piattaforma online che consente anche di intervenire con domande e commenti. L’evento “Doc = Denominazione Origine Culturale” si svolgerà online nella relativa pagina Facebook. Basterà cercare l’evento ed entrare nella discussione».