Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Un thriller ambientato a Sassoferrato, oggi la presentazione

L’evento che ospita la presentazione del romanzo è organizzato dal Comune in collaborazione con la cooperativa “Happennines” e l'associazione MarcheLiving. Presenti il sindaco, Ugo Pesciarelli, l’assessore alla Cultura, Lorena Varani e l’autrice Anna Rita Cinaglia

Palazzo Oliva

SASSOFERRATO – Oggi pomeriggio a partire dalle 16:30 presso la sala convegni di Palazzo Oliva a Sassoferrato, appuntamento con la presentazione di un avvincente thriller: “Il Sussurro dell’Angelo” di Anna Rita Cinaglia.

L’evento “I Tesori di Sassoferrato” che ospita la presentazione del romanzo è organizzato dal Comune di Sassoferrato in collaborazione con la cooperativa “Happennines” e l’associazione MarcheLiving e proporrà dopo i saluti del Sindaco, Ugo Pesciarelli, la presentazione a cura dell’assessore alla Cultura, Lorena Varani e a seguire l’intervento dell’autrice Anna Rita Cinaglia.

La Cinaglia, dottore Commercialista che vive nelle Marche, si distingue per il suo impegno nell’organizzare iniziative culturali e di solidarietà, il suo romanzo ambientato nel Piceno ha come   protagonista, Giulia Masci, già personaggio principale del precedente Romanzo “Le Sette Porte del Cuore”, che scopre L’Età dei Chiavelli” e si districa tra una serie di intrighi segreti, storie templari, logge massoniche e forti emozioni.

La copertina del romanzo

La vita della protagonista si intreccia così con quella degli altri personaggi principali, un individuo misterioso con un lontano passato, un avvocato privo di scrupoli che veste i panni del benefattore ma gli restano stretti, una donna in cerca di giustizia che si affida alla persona sbagliata pronta a vendersi per denaro e un killer intenzionale spietato e dagli occhi di ghiaccio. Un vero e proprio giallo ambientato nelle Marche e anche a Sassoferrato dove fa da sfondo l’arte Rinascimentale di Carlo Chiavelli e Leonardo Da Vinci che condurranno la protagonista, insieme alla sua amica Ginevra dai Borghi Medievali marchigiani fino ai grattacieli di New York con un finale a sorpresa perché “Nulla è come sembra”.

Ispirazione dell’autrice è stato il viaggio a New York e la scoperta del “Calice di Frate Pietro” presso il Metropolitan Museum appartenente in origine al Comune di Sassoferrato con la sua scritta “Non Vendatur nec distratur”.

Dal testo emergono le due grandi passioni dell’autrice i viaggi e l’amore per la sua terra, tant’è vero che protagonista vera di questo romanzo e anche del precedente, è la Regione stessa. Proprio per l’alto contenuto di promozione del territorio e per i riferimenti storici – II Guerra Mondiale e Rinascimento – i due lavori hanno ottenuto il patrocinio del Consiglio Regionale delle Marche. Il libro è stato presentato nei giorni scorsi a Roma, nella sala Salvadori del Palazzo dei Gruppi Parlamentari dove ad Anna Rita Cinaglia è stato riconosciuto il ruolo di Ambasciatrice delle eccellenze delle Marche ed è stata ringraziata perché turismo e promozione passano anche da questi canali.