Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato non rinuncia ai festeggiamenti per Sant’Ugo

Fine settimana all'insegna delle celebrazioni, seppur in forma ridotta a causa delle restrizioni per evitare la diffusione del coronavirus, per la ricorrenza del Santo Patrono

Chiesetta del miracolo di Sant'Ugo
Chiesetta del miracolo di Sant'Ugo

SASSOFERRATO – Un fine settimana contraddistinto dalle celebrazioni, seppur proposte in forma ridotta a causa delle restrizioni per evitare la diffusione della pandemia da covid-19, per la ricorrenza del Santo Patrono di Sassoferrato.

Dopo il triduo di preparazione a carattere religioso per onorare Sant’Ugo, il programma prevede per domenica 26 luglio, la celebrazione delle Sante Messe nella chiesa di Santa Maria: alle 7:30 celebrata da Don Alberto Rossolini, parroco di San Facondino; alle 9:30 celebrata da Don Vincenzo Bracci Priore del Monastero di San Silvestro; alle 11 celebrata dal vescovo della diocesi Fabriano-Matelica, mons. Francesco Massara, Vescovo, e animata dal Gruppo Corale “Città di Sassoferrato”; alle 18 celebrata da Don Marco Mondelci, parroco della parrocchia di San Pietro Apostolo. Sempre domenica alle 9:30 verrà celebrata la Santa Messa nella “Chiesa del Miracolo di Sant’Ugo in località Colcanino. I festeggiamenti si concluderanno alle 21 con il concerto del Gruppo Strumentale “Città di Sassoferrato” diretto dal maestro Daniel Quaglia, che si terrà nel centro storico dii Rione Borgo.

Ma la ricorrenza del Santo Patrono non rappresenta l’unica proposta culturale e turistica a Sassoferrato per quest’ultimo fine settimana di luglio. Infatti, da sottolineare il ritorno alla normalità per il Museo della Miniera di Zolfo di Cabernardi, che dopo la chiusura forzata causa misure restrittive anti Coronavirus, riapre i battenti questo fine settimana secondo i seguenti orari: domani 25 dalle 16 alle 19; domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. «Sarà pertanto riattivata la biglietteria presso il museo anche per i biglietti che riguardano le visite al Parco Archeominerario, quindi si consiglia di prenotare la visita e di arrivare in biglietteria una mezz’ora prima degli orari previsti per le escursioni che sono: domani alle 16:30-17:30 e domenica alle 10:30-16:30-17:30», fanno sapere dal comune di Sassoferrato. Infine, proseguono le iniziative al Mam’s con la mostra “Dai Blu ai Verdi” opere di Branciforte, sabato e domenica dalle 17 alle 19:30.