Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Tutta Sassoferrato in lacrime per la scomparsa di Simona

Tanti gli amici e i parenti che hanno voluto dare l'ultimo saluto alla 44enne nella chiesa di Santa Maria della Pace. La giovane era molto conosciuta e apprezzata per le sue doti umane anche a Fabriano. In lutto l'intero rione Castello della città sentinate

Convento La Pace di Sassoferrato
Convento La Pace di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Lutto a Sassoferrato per la prematura scomparsa di Simona Agostini Ferretti, 44anni appena compiuti e tanta, ma tanta voglia di vivere, avvenuta nella notte fra domenica e ieri, 13 gennaio. Tanti gli amici, i parenti, tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla, che si sono stretti nel dolore per questa perdita che ha gettato nel dolore l’intero rione Castello della città sentinate e non solo. Infatti, il dolore ha accomunato Fabriano e Sassoferrato perché la 44enne, commessa in un negozio di abbigliamento, era molto conosciuta e apprezzata per le sue doti umane anche nella città della carta.

La scoperta della malattia e la morte sopraggiunta in fretta, troppo in fretta. Le cure affrontate sempre con il sorriso di chi ha saputo vivere la vita sempre pensando più agli altri che a sé stessa. Una parola, un sorriso, uno sguardo, per gli altri, per fargli sentire vicinanza e affetto. Questi i ricordi che si susseguono su Facebook non appena la notizia della scomparsa di Simona si è diffusa.

«Era una ragazza a cui non potevi non voler bene, sempre disponibile, sorridente, era l’emblema della dolcezza, non potevi non volerle bene», il commosso ricordo di un’amica. La camera ardente allestita nella casa del commiato di Belardinelli a Sassoferrato è stata sempre piena di gente che non voleva lasciare il feretro solo. «Fino all’ultimo siamo voluti stare con Simona», hanno ribadito i presenti.

Simona Agostini Ferretti

Questo pomeriggio, alle 16, si è svolto il funerale all’interno della chiesa di Santa Maria della Pace a Sassoferrato. Tantissimi i presenti che si sono stretti forte per lenire il dolore che si sta provando. In particolare, tutto il rione Castello, dove abitava con la famiglia, è a lutto. Il principale bar ha preferito non aprire per il grande affetto nutrito nei confronti della 44enne e dei suoi familiari. Il feretro riposerà all’interno del cimitero urbano di Sassoferrato.