Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Sassoferrato, l’iniziativa solidale

A promuoverla, il comune di Sassoferrato, il Comitato locale della Croce Rossa, il Gruppo volontari di protezione civile e l’Associazione Musi Pelosi.

La locandina dell'iniziativa solidale

SASSOFERRATO – Iniziativa sotto il segno della solidarietà a favore delle popolazioni colpite dai recenti eventi sismici e dalle ingenti nevicate del gennaio scorso. A promuoverla, congiuntamente, il comune di Sassoferrato, il Comitato locale della Croce Rossa Italiana, il Gruppo volontari di protezione civile e l’Associazione Musi Pelosi onlus della città sentinate.

È partita oggi, 4 febbraio, la prima serie di aiuti, frutto della raccolta di generi di prima necessità, destinati all’Azienda Agricola Soc. Agr. Pastorello di Cupi con sede nella frazione Cupi del Comune di Visso, attività produttiva che si occupa dell’allevamento di circa mille capi ovini e cinquanta bovini, danneggiata dai citati eventi calamitosi nelle sue strutture portanti: l’abitazione del titolare, le stalle e il caseificio.

Nello specifico si tratta di un autocarro della ditta Andrea Biducci con circa settanta quintali di fieno, donato dai titolari di alcune aziende agricole associate alla Coldiretti: Alfio Biducci, Virgilio Conti, Sauro Sefanelli e Tullio Santoni. Contemporaneamente, un mezzo del Comitato locale della Cri e un altro del Gruppo volontari di protezione civile trasporteranno mangimi per cani, gatti e animali di bassa corte, mentre un furgone della Azienda agricola Elda Spoletini sarà destinato al trasporto di novecentocinquanta chili di mais acquistati presso il locale Consorzio Agrario tramite la raccolta fondi operata dallo stesso Comitato Cri.

«Questo – fanno sapere gli organizzatori dell’iniziativa – è solo un primo aiuto ad una impresa agricola in forte difficoltà, in quanto la prossima settimana è già previsto un intervento analogo, in collaborazione con la Protezione civile e la Coldiretti di Teramo, da destinare al Centro raccolta dell’Istituto Zooprofilattico della città abruzzese».

La locandina dell’iniziativa solidale