Politica e cultura: a Sassoferrato iniziative rivolte ai giovani studenti

Svolte le elezioni per l'Assise dei ragazzi, si attende la prima convocazione per l'elezione del baby sindaco. Ripreso il corso di recitazione con ben 25 iscritti

Veduta di Sassoferrato
Veduta di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Due iniziative rivolte ai giovani studenti di Sassoferrato messe in piedi dall’Amministrazione comunale. Da una parte, l’elezione del consiglio comunale junior. Dall’altra, i corsi di recitazione. Entrambe le iniziative hanno come alta finalità rendere sempre più partecipi le nuove generazioni della vita “politica” e culturale della città sentinate.

Ha inizio settimana si sono svolte le votazioni per il rinnovo dei componenti del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi di Sassoferrato. Nei 16 seggi, istituiti in rappresentanza delle classi IV e V della Scuola primaria e delle classi I-II-III della Scuola secondaria di 1° grado dei plessi scolastici di piazzale Partigiani del Monte Strega e di viale Roma, hanno votato 315 studenti su 326 aventi diritto.

La docente Anna Vitaletti, referente da quest’anno del progetto per l’Istituto comprensivo statale ha coordinato le operazioni di voto che hanno portato alla proclamazione dei sedici ragazzi, ciascuno eletto in rappresentanza di ogni classe. Sono risultati eletti: Agnese Argentati, Mosè Banda, Matteo Barbaresi, Diego Beciani, Isabella Bruni, Elisa Carbonari, Leonardo Cinti, Alessandra D’Agostino, Silvia Filipponi, Cristian Greco, Lorenzo Loppi, Elisa Manieri, Gianpaolo Rinarelli, Yuri Scandinaro, Lorenzo Tittarelli e Giulia Troiani. L’assemblea dei nuovi eletti, composta quindi, da nove ragazzi e sette ragazze, si riunirà nei prossimi giorni nella sala consiliare del Municipio, per eleggere il sindaco che prenderà il posto dell’uscente Andrea Orciari e iniziare il biennio operativo.

L’iniziativa in campo culturale, invece, riguarda la ripresa del corso di recitazione per bambini e ragazzi della Scuola comunale di Teatro. Organizzata dal comune di Sassoferrato con la collaborazione della Pro Loco e del locale Istituto comprensivo di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado, l’iniziativa è giunta alla undicesima edizione consecutiva. Quest’anno sono ben venticinque gli iscritti, di cui otto ragazzi e diciassette ragazze, con un’età compresa tra i sette e i tredici anni. Un aumento, quindi, di otto ragazzi rispetto alla scorsa edizione, a dimostrazione dell’interesse che l’iniziativa suscita tra i giovanissimi e del feeling instauratosi tra i “baby attori” e la loro insegnante. Sarà ancora Nadia Formica, regista, insegnante e attrice teatrale, nonché vicepresidente dell’Associazione culturale Aes Dana, a dirigere il corso, che si terrà nella sede dell’Istituto scolastico comprensivo di piazzale Partigiani del Monte Strega.

Al termine dei sei mesi di corso, il 9 e 10 maggio prossimi, gli allievi avranno l’opportunità di portare in scena una rappresentazione che è inserita, fuori abbonamento, nel cartellone degli spettacoli della stagione di prosa 2019/20 del Teatro del Sentino. Sarà il 17° spettacolo organizzato, prodotto e messo in scena dalla scuola di recitazione di Sassoferrato.

«Il teatro – ha evidenziato l’assessore alla cultura, Lorena Varani – è un importante strumento educativo e formativo per i bambini e per i giovani, utile, in particolare, per aiutarli a comunicare e a esprimere le loro emozioni. Il nostro obiettivo è quello di avvicinare i ragazzi al teatro non solo come fruitori, ma anche come protagonisti di un’attività che permetterà loro di affinare la sensibilità, prendere coscienza delle proprie attitudini, acquisire nuove conoscenze e ulteriori stimoli per far emergere la propria personalità. Tutto ciò a beneficio della loro crescita. Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti in questi anni, al raggiungimento dei quali ha contribuito la collaborazione fornitaci dall’istituzione scolastica».